C’eravamo tanto armati, Biden a Zelensky: mostri gratitudine, vi abbiamo dato un miliardo!

All’ennesima richiesta di Zelenskydi avere altri aiutiJoe Biden, che gli aveva appena  comunicato di avergli concesso un miliardo di dollari sbottò urlando al telefono.

È accaduto nel giugno scorso ma la faccenda è venuta fuori solo ora, nel momento peggiore per Biden, a ridosso per le elezioni di midterm che si profilano una catastrofe per i dem Usa.

A svelarla quattro diverse fonti diverse, citate da Nbc, che rivelano come Joe Biden, lo scorso giugno, ha perso la pazienza in una telefonata con Volodymir Zelenzky, appuntamento tradizionale ogni volta che gli Stati Unitidefiniscono un nuovo pacchetto di aiuti per Kiev.

Biden aveva a malapena finito di informare Zelensky del via libera a progetti di assistenza militare per un miliardo di dollari che il suo interlocutore ha iniziato a elencare gli aiuti ulteriori di cui l’Ucraina aveva bisogno e che non stava ricevendo.

Il presidente americano a quel punto è esploso, ricordando a Zelensky della generosità degli americani e dell’impegno della sua amministrazione per aiutare l’Ucrainaalzando la voce e chiedendo a Zelensky di dimostrare un po’ più di gratitudine.

Fatto sta che, immediatamente dopo la telefonataZelensky ha diffuso una dichiarazione di ringraziamento per gli aiuti americani. E da allora, il rapporto fra i due si è ricucito.

Ma è stato il primo segnale di una frattura nei rapporti fra Biden e Zelensky. E non è un caso che la notizia venga fatta trapelare adesso, con i problemi a venire, dopo le elezioni di midterm, quando il nuovo Congresso potrà , forse, frenare il flusso di aiuti miliardari che Washington sta concedendo al presidente ucraino.

Subito dopo le elezioni di midterm, il Congresso uscente potrebbe, forse, essere chiamato ad approvare un nuovo pacchetto per miliardi di dollari di aiuti all’Ucraina.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.