Wimbledon, Djokovic vola in semifinale

Jannik Sinner ha accarezzato il sogno di poter staccare il pass per la semifinale di Wimbledon ma si è dovuto poi arrendere al ritorno inesorabile di Novak Djokovic, che ha sette vite come i gatti. Dopo aver fatto fuori un veterano come John Isner al terzo turno e il giovane e fortissimo Carlos Alcaraz agli ottavi di finale, l’altleta altoatesino ha alzato l’asticella giocando un match di livello contro l’ex numero uno al mondo campione a Wimbledon per ben sei volte tre delle quali nelle ultime tre edizioni (tra 2018 e 2021 considerando che nel 2020 non si è giocato per la pandemia), ma alla fine non è bastato.

5-7, 2-6, 6-3, 6-2, 6-2 in tre ore e mezza di gioco, i parziali in favore del 35enne serbo che ora punta la finale visto che sulla sua strada ci sarà un match, almeno sulla carta, più abbordabile del quarto di finale contro Sinner. Il serbo, infatti se la vedrà con il vincente del match tra il belga David Goffin e l’atleta di casa Cameron Norrie. Nell’altra parte del tabellone l’unica insidia pare essere rappresentata solo da uno tra Kyrgios e Nadal che potrebbero scontrarsi in semifinale con i tifosi di Wimbledon che sognano di vedere una finale tra Novak Djokovic e Nadal, vincitore due volte a Wimbledon. A fine partita Nole, alla settima rimonta in carriera da due set di svantaggio, ha reso omaggio al suo avversario afferma ndo come per Sinner ci saranno tante partite come queste oggi disputate sul centrale di Wimbledon.

Il 20enne di San Candido ha condotto il match nei primi due set nonostante un avvio da incubo con un break nel secondo gioco che aveva portato il serbo sul 4-1 e palla per il 5-1. Da quel momento in poi, però, Jannik si è scrollato di dosso la “paura” e ha iniziato a giocare il suo tennis sciolto, vario e fatto di colpi da campione.

Djokovic è stato investito dalla forza d’urto di Sinner che ha rimontato il primo set vincendolo alla grande per 7-5. Nel secondo set l’italiano ruba ancora una volta il servizio al serbo nel terzo gioco e si porta sul 3-1. Sinner cotinuna a sciolinare il suo grande gioco con il serbo in evidente difficoltà e che cede ancora il servizio nel settimo gioco che porta l’italiano sul 5-2 che si tramuta poi nel 6-2 finale.

Nel terzo set Djokovic strappa il servizio a Sinner nel quarto gioco e si porta sul 3-1, tiene botta ai vari tentativi di rimonta dell’azzuro e alla fine si porta a casa il set per 6-3. Nel quarto set Djokovic è ancora più famelico e azzanna Sinner portandosi sul 4-0 che ha poi come conseguenza la vittoria del parziale da parte del serbo per 6-2. Paura per una brutta storta alla caviglia, fortunatamente senza conseguenze, per il tennista azzurro nel tentativo di recuperare una palla corta.

Nel quinto e decisivo set, però, Sinner però non riesce a tornare quello dei primi due set con Djokovic che fa valere la sua classe ed esperienza e non sbaglia più un colpo. Il serbo brekka l’italiano nel terzo e nel settimo gioco chiudendo in suo favore set e partita.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.