Crea sito

Vaccino AstraZeneca, altri due casi di trombosi: “Un’insegnante 32enne è in coma per emorragia cerebrale”. Italia sotto choc

L’ultima segnalazione in Italia sul particolare tipo di trombosi molto raro è arrivata dalla Liguria e riguarda un’insegnante di sostegno di 32 anni, che è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale San Martino di Genova. La donna si è sottoposta al vaccino di AstraZeneca lo scorso 22 marzo e ha iniziato ad accusare dei sintomi dal 2 aprile: oggi è arrivata al pronto soccorso dopo essere stata trovata in condizioni gravi presso il proprio domicilio ed è stata ricoverata in terapia intensiva. 

Sono stati i parenti ad allertare i soccorsi, dopo che la situazione è deteriorata velocemente: venerdì sera ha accusato mal di testa e nausea, adesso è in coma con sintomi di trombosi ed emorragia cerebrale. Sempre al San Martino di Genova è ricoverata per trombosi anche un’altra donna, una 44enne volontaria della Protezione civile: per fortuna le sue condizioni non sono gravi, anche lei era stata vaccinata con AstraZeneca nei giorni scorsi. 

Ovviamente il nesso causale tra la trombosi e il vaccino è tutto da dimostrare, ma questi rari casi sono segnalati soprattutto in donne di età compresa fra i 25 e i 65 anni. L’allerta su AstraZeneca è quindi tornata a salire in gran parte d’Europa: in Germania sono stati registrati 31 casi, nei Paesi Bassi 5, in Francia 12. Molti paesi – Germania e Francia in primis – hanno deciso di limitare l’uso del vaccino solo alle persone anziane, mentre i Paesi Bassi hanno sospeso totalmente AstraZeneca per “evitare sprechi” e riorganizzare la campagna di vaccinazione. 

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.