Crea sito

Spionaggio Italia-Russia, Biot al ministero in compagnia di Guerini, Giorgia Meloni: “Draghi riferisca in Parlamento”.

“Il presidente del Consiglio Draghiriferisca subito in Parlamento sul caso Biot. Come Fratelli d’Italia abbiamo già inviato la richiesta di informativa urgente ai presidenti delle Camere Fico e Casellati, ma non abbiamo ricevuto risposte – dice Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia. – Serve chiarezza immediata su una vicenda che tocca la sicurezza nazionale e la difesa dei nostri interessi”.

E fa un clamoroso autogol il Pd sul caso dello spionaggio a favore dei russi da parte del capitano di fregata Walter Biot. Che, in cinque occasioni, ha incontrato uno degli addetti militari dell’ambasciata di Mosca a Romapassandogli documenti classificati fotografati dallo schermo di un pc dello Stato Maggiore della Difesa dove l’ufficiale della Marina lavorava.

Andrea Romanoparlamentare Pd noto per le sue celebri gaffes, ha cercato di utilizzare la vicenda per attaccare Matteo Salvini. Ma gli è andata malissimo.

Salvini deve chiarire al più presto i rapporti tra la Lega e Aleksej Nemudrov, il diplomatico russo che insieme a Dmitri Ostrouchov coordinava la rete spionistica che avrebbe arruolato l’ufficiale infedele Walter Biot e che è stato recentemente espulso dal nostro Paese”, si sbilancia a dire Romano. Che viene subito fulminato dalla Lega.

Spie russe col Partito democratico? L’unica certezza in questa brutta storia è che Biot, il militare italiano che ha tradito, lavorava al ministero della Difesaquando il ministro era del PdLettachiarisca!”, ribattono dalla Lega alle dichiarazione del deputato dem ricordando che a via XX Settembre in questo momento c’è il ministro Lorenzo Gueriniparlamentare del Pd ed ex-tesoriere del partito.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.