Silvia Romano, la sua finestra presa a bottigliate Messinscena di una sinistra deviata o realtà? Indagano i Carabinieri

By Gaetano Daniele

Un gesto folle. Cosa ben diversa dalla semplice offesa sui social. Lanciare delle bottiglie alla finestra della giovane Silvia Romano, la cooperante rapita in Kenya e rilasciata previo riscatto il 10 maggio scorso, (tornata convertita all’Islam), è un gesto che non merita giustificazioni, al di là se la sua conversione che rientra in uno status psicologico della ragazza che nessuno di noi può capire. Ma chi può aver mai fatto un gesto così folle? Dissociati mentali, oppure una sinistra deviata, per creare una nuova eroina? Solo il tempo ci dirà la verità.

Al momento indaga la scientifica. Ma per la famiglia Romano, sono stati attimi di paura. Un gesto così va condannato senza sé e senza ma!

Pubblicato da edizioni24

Sito a cura di Rita De Marco dal 07/09/2021. Rita De Marco è una studentessa di Napoli, aspirante giornalista, fashion Blogger. Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.