[Meglio tardi che mai] Giarrusso si sveglia dal sonno e scopre che l’acqua bagna: Pd senza vergogna

 “Quando ero ragazzo ho partecipato a un sacco di manifestazioni. Ma non sono mai stato né manganellato né caricato dalla polizia. Non si capisce come mai, invece, spesso i cortei di sinistra finiscano con scontri a sangue. Bene. Ma la cosa più assurda è che alla fine i giornali “progressisti”, vedi i pezzoni di questi giorni di Selvaggia Lucarelli, si schierano a difendere i poveri innocenti selvaggiamente picchiati. Lo dico e lo ripeto: chi ha visto almeno una volta le manifestazioni dei centri sociali e simili sa che nel 90% dei casi le tensioni iniziano quando la massa di gente cerca di “passare” in una zona vietata. La polizia deve tenere le posizioni e, indovinate un po?, per farlo usa il manganello. Non mi pare uno scandalo. No? Precisazione: faccio lo stesso discorso pure quando a creare casino sono no vax, no pass, Casapound o similari. Non è lo schieramento politico, il problema, ma il cervello”.

– non so come finirà, ma veramente ci stiamo entusiasmando per la Conference League?

– Giancarlo Dotto e i suoi slurp a Mourihno, manco avesse portato la Roma a vincere lo scudetto. Vabbè

– orribile strage di bambini in Texas. Il mondo è pieno di matti, gli Usa ne sono stracolmi

– la previsione dell’ex capo degli 007 britannici: “Putin perderà il potere nel 2023”. Tra malattie vere o presunte, ipotesi su obiettivi di guerra e psicosi varie, ormai tutti si sentono in dovere di fare previsioni sul futuro dello zar. Ma invece di “ipotizzare”, non potremmo semplicemente raccontare quello che avviene nel reale?

– Giarrusso lascia il Movimento Cinque Stelle. E non si capisce bene se a guadagnarci sia lui o il partito

– 3,2,1… siete pronti alla santificazione di Berlinguer?

– il Pd fa polemica a Verona perché nel Cda di Veronafiere sono stati nominati solo uomini. Primo punto: le quote rosa sono una diavoleria: le aziende devono scegliere le migliori qualità sul campo, non importa se queste sono uomini o donne. Secondo punto: vorrei ricordare che alla formazione del governo Draghi i dem hanno indicato tre ministri, tutti con barba e pantaloni. Le donne sono tutte di centrodestra, come di centrodestra è l’unica leader di questo Paese. La parità va praticata, non predicata.

– Ibra dovrà ricostruire il crociato e starà fuori per 7-8 mesi. Alla sua età, in teoria, significa fine della carriera. Se riesce a tornare in campo diventerà il mio idolo. E quello di molti altri

– Giarusso: “Molti autori tv mi hanno detto che i ‘nostri’, del M5S, gli chiedono di non invitarmi ai talk show, perché in tv devono andare solo i vice nominati da Conte. Cosa c’è di democratico in questo?”. Ha scoperto l’acqua calda

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.