Crea sito

La Corte dei Conti boccia il Reddito di cittadinanza: sprecati 3,8 miliardi l’anno. Ne avessero azzeccata una…

By Lucia Gallo (per ith24)

Il reddito di cittadinanza è un totale fallimento. Forse servito solo come tornaconto elettorale da parte del Movimento 5 Stelle

Infatti spendiamo 3,8 miliardi di euro l’anno e in cambio abbiamo ottenuto solo ventimila posti di lavoro. Lo Stato ha speso, quindi, 190mila euro a lavoratore.


“Dai dati degli uffici di controllo risultano essere state accolte circa 1 milione di domande, a fronte di quasi 2,4 milioni di richieste, delle quali, secondo elaborazioni di questo Istituto, soltanto il due per cento ha poi dato luogo a un rapporto di lavoro tramite i centri per l’impiego”.

La relazione sul rendiconto generale dello Stato per l’esercizio finanziario 2019 non lascia spazio ad interpretazioni. Il RdC è un flop.

Senza contare i beneficiari del reddito di cittadinanza che non ne avevano diritto e quelli che ancora devono emergere.

Si erano previsti numeri ben diversi da quelli ipotizzati dall’Anpal che aveva prospettato che 39.760 beneficiari avrebbero ottenuto un contratto di lavoro. L’ipotesi della cancellazione del reddito di cittadinanza nel 2021 si fa quindi sempre più plausibile.

Forse si estinguerà insieme al M5s.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.