Non ha il green pass: il direttore di Fano tv non si perde di coraggio e trasmette il tg all’aperto

Il direttore dell’emittente regionale marchigiana Fano Tv,Marco Ferri, che ha sospeso dal 15 ottobre scorso la rubrica mattutina Rassegna stampa in quanto privo di Green pass, è ricomparso nell’edizione serale del tg Occhio alla notizia. L’ha fatto tuttavia senza certificazione.

Il giornalista marchigiano ha quindi usato un espediente per aggirare la legge italiana, che vieta espressamente l’accesso sui luoghi di lavoro a chi non è in possesso di green pass. Ferri ha infatti condotto il tg, leggendo notizie e lanciando servizi filmati, all’aperto. E lo ha fatto in collegamento diretto da San Marino, dieci metri al di là del confine italiano. «Un cordiale saluto cari telespettatori dalla Repubblica di San Marino, antica terra della libertà». Così il direttore di Fano Tv, lunedì sera ha salutato il su pubblico dalla strada, lanciando servizi e commentando le notizie all’aperto proprio da San Marino, dove cioè non è obbligatorio il Green Pass sui luoghi di lavoro.

Fano Tv, al posto della rassegna stampa mattutina, in sovraimpressione ha mandato una striscia in cui si legge: «Questa rassegna va in onda senza contenuti a causa dell’obbligo del Green pass che impedisce al direttore Marco Ferri, non vaccinato per il Covid, di entrare negli studi di Fano Tv essendo insostenibile l’esecuzione dei tamponi ogni due giorni». Si legge ancora: «Si tratta di una forzatura del governo che ostacola il lavoro e non ne aumenta la sicurezza, già garantita dal distanziamento interpersonale e dall’uso delle mascherine, un’imposizione che non trova riscontri nelle democrazie occidentali, tanto più ingiustificata per l’andamento della pandemia in Italia, mai come ora favorevole».

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.