Crea sito

La colossale gaffe della Raggi: nella targa per la piazza a Ciampi sbaglia il nome, c’è scritto “Azelio”, forse è il barbiere di Piazza di Spagna

Si interrompe a Roma la cerimonia inaugurale della piazza dedicata a Carlo Azeglio Ciampi, su Lungotevere Aventino. La targa era sbagliata: c’era scritto Azelio invece di Azeglio. Grande imbarazzo della sindaca di Roma Virginia Raggi che colleziona l’ennesima figuraccia istituzionale. Era presente anche il presidente Mattarella, che ha toccato con mano l’imperizia dei vertici del Comune di Roma. All’inaugurazione “mancata” erano presenti anche i presidenti di Camera e Senato, Fico e Casellati.

Il cerimoniale del Campidoglio parla di targa scheggiata per coprire la clamorosa figuraccia, ma ormai la notizia comincia a diffondersi sui social, dove è subito Carlo Calenda ad affondare il dito nella piaga. Scrive: “Inaugurazione della piazza intitolata al Presidente emerito Ciampi. Presenti i Presidenti di Repubblica, Senato e Camera, ospiti della Sindaca Raggi. Non si scopre la targa perché sarebbe ‘scheggiata’. Bugia, in realtà è stato scritto male il nome di #Ciampi. Anche basta”. E pubblica la foto della targa coperta da un telo sotto il quale l’errore è chiaro e visibile. La Raggi non ha rinunciato al discorsetto di rito: “Carlo Azeglio Ciampi, livornese ma con Roma nel cuore, amava definirsi cittadino europeo con il cuore in Italia. Roma non dimenticherà la sua vita e l’opera del presidente”. Poi ha lasciato di corsa la cerimonia, inseguita dalle polemiche.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.