In Basilicata gas gratis ai lucani dalla prossima bolletta: il centrodestra rivoluziona il sistema

A giugno era stato siglato l’accordo tra la Regione Basilicata e le compagnie energetiche che estraggono nel territorio lucano, dove vi è il più grande impianto petrolifero d’Europa. Ad agosto era stata approvata la “legge Bardi”, dal nome del presidente di centrodestra della Regione, Vito Bardi, che azzerava la componente gas presente in bolletta, che vale in media almeno il 50% del totale. La legge che darà il “gas gratis a tutti i lucani” si applica a tutti i residenti in Basilicata e agli enti pubblici regionali.

Oggi è stato approvato dalla Giunta regionale di Basilicata il “Disciplinare di attuazione di attuazione della Legge 23 agosto 2022, n.28 “Misure regionali di compensazione ambientale per la transizione energetica ed il ripopolamento del territorio lucano” per l’erogazione del Contributo Mensile Gas Regione Basilicata nell’anno termico 2022-2023. Criteri e modalità per la concessione di contributi ai cittadini residenti nella Regione Basilicata diretti ad incentivare il risparmio e l’efficientamento energetico mediante erogazione del Contributo Mensile Gas Regione Basilicata di cui all’art. 1 comma 1 della Legge 23 agosto 2022, n.28 per l’anno termico 2022-2023”.

Il disciplinare reca criteri e modalità per la concessione del beneficio “Contributo Mensile Gas Regione Basilicata”, relativo alla componente energia del prezzo del gas alle utenze domestiche dei cittadini residenti nella Regione Basilicata, diretto a sostenere l’adozione da parte dei cittadini stessi di misure e comportamenti diretti al risparmio del consumo di gas ed all’efficientamento energetico. Il beneficio “Contributo Mensile Gas Regione Basilicata” è concesso ai titolari di utenze domestiche residenti in Regione Basilicata, limitatamente alla prima abitazione, per il solo uso domestico. Il “Contributo Mensile Gas Regione Basilicata” si applica anche alle nuove utenze, perché mira a combattere lo spopolamento.

Come da obblighi europei – Regolamento (UE) 2022/1369 del 5 agosto 2022 relativo a misure volte a ridurre i consumi di gas naturale nel periodo 1° agosto 2022 – 31 marzo 2023 – i beneficiari del “Contributo Mensile Gas Regione Basilicata” per l’anno termico 2022-2023 sono tenuti a conseguire, entro il successivo anno termico 2023-2024, un risparmio del consumo di gas non inferiore al 15% rispetto ai consumi effettuati nell’anno termico 2021-2022, ovvero proporzionato al periodo effettivo di attivazione dell’utenza nell’anno precedente Nei casi di attivazione di nuove utenze residenziali per uso domestico e per le quali non si disponga del dato relativo al consumo effettuato nell’anno precedente, l’obiettivo del risparmio non inferiore al 15% dovrà essere conseguito nell’anno immediatamente successivo. La Basilicata potrà così essere l’unica regione d’Europa a non subire il caro bollette per famiglie ed Enti pubblici.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.