De Magistris tentenna a Quarta Repubblica, Capezzone lo distrugge: “Israele? Più terrorista di Hamas”

Hamas è un gruppo terrorista. Lei lo dice o non lo dice?”. Basta questa domanda a Daniele Capezzone per smascherare Luigi De Magistris, magistrato ed ex sindaco di Napoli, e tutta la sinistra estrema che dietro la bandiera del sostegno alla Palestina alimenta i dubbi del suo essere soprattutto anti-israeliana

Il confronto a Quarta Repubblica, su Rete 4, tra il direttore editoriale di Libero e il leader di Democrazia Autonomia è illuminante, nella sua brutale crudezza. “Io non ho elementi per dire che Hamas è un gruppo terroristico, io condanno tutti gli atti. Per me è più terrorista uno Stato che fa un genocidio di un’organizzazione che fa resistenza armata”, è la risposta di De Magistris che lascia sconcertato Capezzone.

“Prendo atto che 1.400 assassinati uno presso all’altro non meritano che lei dica che Hamas è un gruppo terrorista”. “Per me lo Stato di Israele sta facendo un crimine di guerra e contro l’umanità, perché sta ammazzando i bambini. Lei lo dice questo?”, ribatte De Magistris. “Israele Stato terrorista? Israele è l’unico Stato democratico nella regione circondato da assassini che lei difende. Netanyahu è un presidente eletto, diversamente dai dittatori che lei difende. Andiamo avanti. Israele ha lasciato Gaza dal 2005, buffone!”, contrattacca Capezzone, furioso.

“Ha perso la testa”, sfotte ancora l’ex sindaco di Napoli, che tenta di buttarla in caciara. “La testa l’ha persa chi viene decapitato da quelli che voi difendete in piazza, vergogna!”. “Io difendo la causa palestinese”, “No tu difendi gli assassini questa sera, sei ambiguo”. Il padrone di casa Nicola Porro tenta di placare gli animi e a De Magistris che si difende (“Io non ho cominciato la provocazione”) replica secco: “Però sentir dire che Hamas non è un gruppo terroristico accende gli animi…”.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.