Tragedia alla European Talent Cup: cade in pista, si rialza ma viene investito.. muore a soli 14 anni

Il mondo del Motorsport è di nuovo in lutto: il 14enne Hugo Millan è morto in seguito ad un terribile incidente di cui è stato vittima in pista, nel corso di gara 1 della European Talent Cup. Il giovanissimo pilota si è spento in seguito alle ferite riportate nell’impatto di questa mattina durante il round in Aragona con la moto del polacco Oleg Pawelec.

Il baby pilota classe 2006, appartenente al team Cuna de Campeones, è caduto a 13 giri dalla bandiera a scacchi dopo un brutto highside, senza grandi conseguenze. A quel punto Millan è rimasto in pista in mezzo al gruppo. La tragedia arriva pochi istanti dopo: il 14enne si è rialzato e nel tentativo di uscire dalla pista, è stato investito dal pilota polacco Oleg Pawelec, che non ha potuto fare niente per evitarlo. Subito dopo la corsa è stata immediatamente fermata per soccorrere Millan, che è stato assistito dal personale medico di pista e trasportato d’urgenza in elicottero all’ospedale di Saragozza.

Dopo una lunga pausa per consentire i soccorsi adeguati, la gara-1 dell’European Talent Cup è ripartita, ma dopo la notizia della morte di Millan gli organizzatori hanno deciso di cancellare tutte le gare in programma oggi sul circuito d’Aragona. Purtroppo, non c’è stato niente da fare. L’incidente arriva a poco di distanza da quello occorso al giovane svizzero Jason Dupasquier al Mugello il 29 maggio scorso. Anche allora l’impatto mortale fu causato dal sopraggiungere di un altra moto. La medesima dinamica costò la vita anche al giapponese Shoya Tomizawa nel settembre 2010 a Misano.

Con la scomparsa di Hugo Millan il motociclismo spagnolo perde uno dei giovani talenti più promettenti. Il pilota andaluso di Huelva che avrebbe compiuto 15 anni il prossimo novembre era alla sua terza stagione nell’European Talent Cup e stava disputando il suo miglior campionato (secondo in classifica due pole e quattro volte a podio in questa prima parte di stagione) con il team Cuna de Campeones. Il suo idolo era il connazionale otto volte campione del mondo Marc Marquezed era soprannominato “Iceman” per la sua freddezza in sella alla moto. Dopo una lunga pausa per consentire i soccorsi a Millan, la gara-1 dell’European Talent Cup è ripartita, ma dopo la notizia della morte del 14enne spagnolo gli organizzatori hanno deciso di cancellare tutte le gare in programma oggi sul circuito d’Aragona. Già tanti hanno espresso il proprio cordoglio per l’ennesima tragedia che sconvolge il mondo del motociclismo.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.