Palermo, tentato femminicidio: viene difeso dagli amici della vittima, picchiano a sangue

È stato arrestato l’uomo di 49 anni che ha sparato alla sua ex e al cugino della donna, intervenuto in soccorso della vittima, nel quartiere Falsomiele a Palermo. La sparatoria è avvenuta in un residence in via dell’Airone. Subito dopo l’uomo è stato bloccato dai vicini di casa e dagli amici della vittima che lo hanno picchiato a sangue. I poliziotti lo hanno trovato riverso a terra e privo di sensi. Adesso si trova piantonato all’ospedale Civico in prognosi riservata. La donna e il cugino, invece, sono stati trasferiti al Policlinico. Entrambi hanno ferite alle gambe, ma le loro condizioni non sarebbero gravi.

Nella stessa giornata un altro fatto di cronaca. I finanzieri della Compagnia di Palermo – Punta Raisi, hanno fermato un cittadino di origini italiane. Proveniva dagli Stati Uniti. Durante i controlli, gli uomini in divisa hanno chiesto chiarimenti sul possesso di denaro o valori. Avevano un ammontare pari o superiore ai 10.000 euro. L’uomo ha riferito di avere con sé una somma inferiore rispetto alla franchigia autorizzata in assenza di dichiarazione doganale. I finanzieri e i funzionari doganali hanno però ispezionato i bagagli. E hanno trovato circa 19mila euro suddivisi in banconote di grosso taglio.

Pubblicato da edizioni24

Sito a cura di Rita De Marco dal 07/09/2021. Rita De Marco è una studentessa di Napoli, aspirante giornalista, fashion Blogger. Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.