Orrore nel Wisconsin: un auto a tutta velocità sulla parata di Natale: sangue e morti

Tragedia in Wisconsin dove una vettura è piombata a velocità sostenuta sulla folla durante una parata natalizia in vista del giorno del Ringraziamento. Le autorità della cittadina di Waukesha, a trenta chilometri da Milwaukee, hanno fatto sapere che sono almeno cinque le persone morte e più di quaranta quelle rimaste ferite dopo che un SUV di colore rosso è piombato nel mezzo di un corteo natalizio. La polizia ha però fatto sapere che i numeri potrebbero aumentare e che molti presenti alla parata sono stati trasportati in vari ospedali. Una persona è in stato di fermo ma non sono stati forniti dettagli sul possibile movente.

Il procuratore generale Josh Kaul, il massimo ufficiale delle forze dell’ordine dello Stato, ha twittato: “Quello che è successo oggi a Waukesha è disgustoso e ho piena fiducia che i responsabili saranno assicurati alla giustizia”. In un video si vede chiaramente il momento in cui l’auto sfonda le barricate e si sente il suono di quelli che sembrano essere diversi colpi di pistola. Il capo della polizia di Waukesha, Dan Thompson, ha infatti reso noto che un ufficiale di polizia ha sparato con la sua pistola d’ordinanza per cercare di fermare il veicolo che andava a tutta velocità. Comunque nessun passante sarebbe stato ferito dagli spari. Dopo circa un’ora, il capo della polizia Daniel Thompson ha annunciato che il veicolo danneggiato è stato rintracciato dai poliziotti e che un uomo è stato identificato e posto in stato di fermo come sospetto investitore.

In un altro video si vede un bambino che balla per strada mentre la macchina sfreccia a pochi metri da lui, prima di colpire i partecipanti alla parata a poche centinaia di metri di distanza. Inizialmente la polizia ha confermato che c’erano state “alcune vittime” senza precisarne il numero esatto, mentre tra le persone ferite e poi ricoverate in sei diversi ospedali, secondo un bilancio del dipartimento dei vigili del fuoco di Waukesha vi sarebbero almeno 15 bambini. L’ospedale pediatrico di Milwaukee, il Children’s Wisconsin, ha affermato che non ci sono vittime tra i minori. L’ospedale Froedtert di Milwaukee, l’unico centro traumatologico di primo livello nel sud-est del Wisconsin, ha confermato alla Cnn che sta curando persone rimaste ferite nell’attacco, ma non ha fornito numeri, né parlato delle condizioni di salute dei pazienti ricoverati. Più tardi, si è appreso che le vittime sarebbero al momento cinque e che i feriti potrebbero essere più di quaranta. “C’erano pompon, scarpe e cioccolata calda rovesciata ovunque. Ho dovuto passare da un corpo all’altro per trovare mia figlia”, ha detto al Milwaukee Journal Sentinel Corey Montiho, un membro del consiglio del distretto scolastico di Waukesha. “Mia moglie e le due figlie sono state sfiorate”, ha poi aggiunto. Tra i feriti anche un prete cattolico, alcuni parrocchiani e scolari cattolici di Waukesha, ha fatto sapere Sandra Peterson, la portavoce dell’arcidiocesi di Milwaukee.

Nei video postati sui social si vede un Suv rosso che supera le barriere e si dirige a tutta velocità verso il luogo della parata, arriva alle spalle della banda musicale e travolge i musicisti sulla fila sinistra della formazione prima di proseguire la sua folle corsa e sparire. Immediatamente sono iniziate le ricerche del veicolo che è stato trovato poco dopo parcheggiato davanti a una villetta, con la parte frontale danneggiata. La polizia è quindi risalita all’identità del proprietario dell’auto, ma non è stato ancora chiarito se si tratti dell’uomo che si trova in stato di fermo. L’incidente si è verificato nel pomeriggio.

La sfilata, che si tiene ogni anno la domenica precedente al giorno del Ringraziamento, è patrocinata dalla Camera di Commercio della città. Quella di quest’anno, la cinquantanovesima, aveva come tema proprio la gioia. Al momento le autorità sembrano escludere la pista dell’attentato terroristico. L’ipotesi più accreditata è che la tragedia possa essere stata provocata da un uomo che stava scappando dal luogo di un accoltellamento avvenuto poco prima in un’altra zona della città.

L’amministrazione di Waukesha ha avvertito che il bilancio è suscettibile di cambiamenti con l’arrivo di nuove informazioni. Nel comunicato si legge anche che”molte persone si sono recate da sole negli ospedali”, e viene confermato l’arresto del sospetto. La Main Street resterà chiusa almeno fino a domani pomeriggio e le attività commerciali presenti in zona dovranno restare con le saracinesche abbassate e dopo la riapertura un memoriale provvisorio potrà essere allestito al Veterans Park. “La scena è ancora fluida e l’indagine continua”conclude il comunicato.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.