Crea sito

Operatori dello Sport allo stremo, Fesica Confsal. “Se non si riapre, subito indennizzi”

“Non ci grosse speranze per il comparto dello sport se non si trovano soluzioni di buon senso”. La denuncia del ‘galleggiamento’ del governo Draghi sulla materia arriva dal sindacato Fesica Confsal. Il segretario generale Bruno Mariani accende i riflettori su un settore in ginocchio. Adir poco vessato dal governo Conte e ignorato dalla maggioranza che sostiene l’attuale esecutivo. Come dimostra la bocciatura di un emendamento di Fratelli d’Italia. Che chiedeva la possibilità di riaprire, nel rispetto dei protocolli di sicurezza, le strutture sportive nelle zone gialle.

“Palestre, centri sportivi, scuole di danza sono al disastro. E probabilmente ancora una volta le logiche di partito – spiega Mariani – hanno prevalso sulle reali esigenze dei lavoratori. Che chiedono semplicemente aiuto. In queste ore si stanno svolgendo manifestazioni, anche di Asi, che condividiamo. Per sensibilizzare le istituzioni sulle problematiche che stanno mettendo a dura prova il mondo dello sport. Che ben conosciamo -aggiunge – perché firmatari del contratto collettivo nazionale del lavoro”.

Anche il nostro sindacato si fa portatore di queste esigenze – puntualizza il segretario generale della Fesica Confsal. Che mette in guardia dalle conseguenze disastrose in caso di mancato intervento. “Se da qui a qualche tempo neanche in zona gialla rispettando i protocolli di sicurezza sarà possibile riaprire, sarà che il governo preveda misure di sostegno per i titolari. E l’estensione degli ammortizzatori sociali per i lavoratori. Se si continuerà sulla linea di privazioni pur rispettando i protocolli anti-covid, non appena la pandemia sarà debellata molte saracinesche resteranno comunque chiuse”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.