Mario Giuliacci, dall’Immacolata in poi gelo sull’Italia: dove si scatena l’inferno

La festa dell‘Immacolata porta con sé una nuova perturbazione, con tanto di pioggia, vento e neve su molte zone d’Italia. Arriva l’inverno, insomma. Le piogge interessano soprattutto il Nord, ma anche Toscana, Lazio e Sardegna. La fase di maltempo – come si legge su metogiuliacci.it – “sarà caratterizzata anche da molto vento, che soffierà intenso soprattutto sui mari di ponente e in particolare in Sardegna, dove le raffiche di Tramontana potrebbero sfiorare i 100 km/h di intensità”. 

In calo le temperature, soprattutto al Nord e su parte del Centro. Cosa che rende probabile la possibilità di nevicate fino a bassa quota. La neve potrebbe spingersi fino a quote molto basse sulle Alpi, e in particolare sul settore alpino occidentale. Inoltre, in base alle ultime proiezioni dei modelli, qualche fiocco di neve potrebbe cadere anche sulle vicine pianure, in particolare quelle del Piemonte.

Cosa succederà invece durante la seconda parte del Ponte, nel corso del weekend? “La perturbazione dell’Immacolata sfilerà via veloce – scrive Giuliacci – lasciando spazio già sabato 9 a un generale miglioramento del tempo, con poche piogge che insisteranno solo all’estremo Sud”. La pausa, però, durerà poco. Già nella serata di sabato, infatti, tornerà il maltempo al Nord e in Toscana. Mentre domenica le piogge raggiungeranno il centro-Sud. Le nevicate, invece, avverranno solo a quote piuttosto alte, per via dell‘aria più mite che smorzerà un po’ il freddo.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.