Le priorità della Meloni ai ministri: “Non guardiamo ai sondaggi, ma al Pil e ai posti di lavoro”

“Si comincia. Con molta emozione ma anche con la consapevolezza delle difficili sfide che ci attendono”. Giorgia Meloniconsegna le prime parole ufficiali da premier ai social. ”Ora tocca a noi: siamo pronti”, scrive sulla sua pagina Fb postando un video.

Guarda il Video

Per il primo consiglio dei ministri, la Meloni, racconta l’Adnkronos, appare sì emozionata per il suo debutto nella “stanza dei bottoni” ma anche molto concreta, da invitare i suoi ministri a rimboccarsi le maniche in vista delle prossime sfide. Niente brindisi, quindi, testa sulle cose da fare per affrontare le emergenze del Paese: dal caro bollette alla pandemia ai conti pubblici. Da qui un forte richiamo alla lealtà, alla responsabilità e al gioco di squadra, con un appello preciso rivolto a tutti: non guardiamo alla crescita dei sondaggi, pensiamo alla crescita del Pil, dell’occupazione e del benessere degli italiani.

Per il premier è il momento di concentrarsi non sulla curva dei sondaggi, ma su altri dati, il Pil, la disoccupazione, la ricchezza del Paese, appunto. Abbiamo raccolto tanto entusiasmo, c’è grande aspettativa su di noi, facciamo gioco di squadra, perché, sarebbe stato il ragionamento del premier, dobbiamo ripagare con i fatti i tanti che ci hanno votato.

Dopo Meloni avrebbero preso la parola i vicepremier Matteo Salvini e Antonio Tajani, per ribadire, in sostanza, la necessità di marciare compatti. Il numero uno della Lega avrebbe caricato i presenti con un perentorio “saremo qui per 5 anni, perché questo governo durerà l’intera legislatura”. Il ministro degli Esteri avrebbe parlato della sua esperienza a Bruxelles: sono ancora più emozionato di quanto sono stato eletto al Parlamento europeo, perché ho l’onore di servire il mio Paese.

Il governo Meloni ha ricevuto il messaggio e il saluto anche da parte di Papa Francesco. Nel giorno del passaggio di consegne tra l’ex premier Mario Draghi e il nuovo primo ministro Meloni e del primo Consiglio dei ministri, il Pontefice ha fatto riferimento al nuovo esecutivo durante l’Angelus. “Oggi, all’inizio di un nuovo governo, preghiamo per l’unita e la pace dell’Italia”, ha detto.

“Ringrazio Sua Santità Papa Francesco per il pensiero che ha voluto rivolgere all’Italia in questa giornata così importante per il governo che ho l’onore di presiedere”. Questa la risposta su Twitter del presidente del Consiglio, che ieri aveva ricordato la coincidenza temporale del giuramento con la data sul calendario con un altro pontefice, san Giovanni Paolo II, figura di riferimento nella storia personale e politica della Meloni.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.