Crea sito

Lampedusa sotto assedio. Gli sbarchi non si contano: 6, solo nelle ultime ore. E la Ocean Viking vuole mettere le tende. Giorgia Meloni: “Non siamo servi”

Situazione completamente fuori controllo a Lampedusa. Salgono a sei gli sbarchi registrati in rapida successione a Lampedusa dalla notte. Dopo il barcone con 420 migranti,  intercettato  intorno alle 2; e lo sbarco autonomo di sette migranti, i militari della Guardia di finanza, hanno intercettato un altro barchino con 13 tunisini dopo le 13 di oggi. L”ultimo in ordine di tempo. Attualmente sono in 800 nell’hot spot dell’isola, tra maxi sbarchi e piccoli approdi autonomi.

Precedentemente una carretta del mare con 12 uomini provenienti dalla Tunisia ha trovato il soccorso della Guardia costiera. Una seconda con 37 persone a bordo, è stata intercettata dalle Fiamme gialle. Tutti, dopo un primo triage sanitario, sono stati condotti nell’hotspot di contrada Imbriacola, dove erano già stati trasferiti i 116 giunti martedì. Stando alle ultime notizie, fra le 2 e le 4 del mattino ben 420 extracomunitari di nazionalità subsahariana hanno raggiunto le coste della più grande delle Pelagie, scortati dalla Capitaneria di porto. L’imbarcazione su cui viaggiavano di circa 20 metri è stata rintracciata a una quindicina di miglia da Lampedusa ed è stata sequestrata. Altri sette migranti, tra cui una donna, invece, sono riusciti ad approdare direttamente sull’isola e sono stati rintracciati a terra in località via Madonna dai carabinieri.

Insomma, si perde il conto. A ciò si aggiunge la situazione della nave Ocean Viking che sta attualmente viaggiando con 572 extracomunitari recuperati in mare, ed ha già chiesto all’Italia un porto sicuro. La situazione è fuori controllo. Tuona Giorgia Meloni al riguardo: “La nave della ONG francese con quasi 600 immigrati illegali a bordo vada a Marsiglia. L’Italia non è il campo profughi d’Europa e non è una colonia francese o tedesca. È questo il prezzo che deve pagare il governo Draghi per avere il plauso dell’Europa? Farsi trattare come dei servi?“. “La soluzione sta a Bruxelles. Noi abbiamo parlato con il ministro Lamorgese durante il suo ultimo incontro qui al Palazzo del Governo. L’Europa, però, nella gran parte dei suoi Stati membri si gira dall’altra parte”.

A dirlo nuovamente è il governatore siciliano, Nello Musumeci, tornando a parlare dell’emergenza sbarchi a Lampedusa, dove in poche ore sono giunte oltre 600 migranti con l’hotspot di nuovo al collasso. Chi nega l’emergenza nega la realtà. A rivolgersi nuovamente alle autorità italiane è, dunque, la nave Ocean Viking della Ong Sos Mediterranéè, battente bandiera francese. Ma che non ha la minima intenzione di attraccare in Francia.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.