Crea sito

Ladri rubano la cassaforte del giudice Paola Roja: era tra i magistrati nelle chat di Palamara. Il caso si ingrossa

Un misterioso furto, singolare per modalità di esecuzione, è stato messo a segno in casa del giudice Paola Roja. Il furto è avvenuto questa mattina nel quartiere Collina Fleming di Roma. Secondo quanto riporta Leggo.it, ignoti hanno portato via la cassaforte dall’abitazione del Presidente dell’ottava Sezione penale del tribunale di Roma. Fin qui sembrerebbe un furto come tanti.

Ma il furto è avvenuto in pieno giorno, mentre Paola Roja era impegnata nella celebrazione di un processo a piazzale Clodio. I ladri, scrive “Leggo.it, sarebbero entrati nell’appartamento da una finestra passando per il terrazzo condominiale. Hanno quindi smurato la cassaforte senza portare via altri oggetti preziosi. Dopodiché sarebbero fuggiti salendo verso il tetto e ripercorrendo a ritroso lo stesso tragitto. Sul posto è intervenuta la Polizia Scientifica, mentre contestualmente gli inquirenti hanno acquisite le immagini del sistema di videosorveglianza a circuito chiuso della zona.

Finora il giudice Roja è stato impegnato nel procedimento che vede coinvolto il costruttore Luca Parnasi per la vicenda relativa alla costruzione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle. Tuttavia figura anche nel processo a Raffaele Marra ed alla sindaca di Roma Virginia Raggi per le nomine in Campidoglio.

Il nome del giudice di Roja, inoltre, in questi giorni è tornato a galla per via di una ricostruzione giornalistica del Riformista relativa al caso dellex capo dell’anni Luca Palamara. Materia del contendere, il contenuto della consulenza redatta dai difensori di Cosimo Ferri. Il magistrato in aspettativa è sotto processo davanti alla Sezione disciplinare del Csm. Il quotidiano ha scritto che il trojan inoculato nel cellulare di Palamara sarebbe stato attivo (al contrario di quanto si era detto in precedenza) nel corso della cena per festeggiare la pensione del procuratore di Roma Giuseppe Pignatone. Cena che si svolse la sera del 9 maggio del 2019 al ristorante Mamma Angelina ai Parioli e a cui prese parte anche il giudice Roja insieme a Palamara e Pignatone. Il file audio relativo a quella registrazione, però, manca per ragioni ignote.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

2 Risposte a “Ladri rubano la cassaforte del giudice Paola Roja: era tra i magistrati nelle chat di Palamara. Il caso si ingrossa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.