Crea sito

Il governo li ha abbandonati. La rivolta dei Medici: “I familiari dei nostri colleghi morti di coronavirus non sono stati risarciti”

Li chiamavano “eroi” medici. Si riempivano la bocca. Ma sono stati subito abbandonati. Anzi, dimenticati. “Siamo sorpresi e fortemente preoccupati per la questione dei mancati risarcimenti ai familiari di alcuni dei camici bianchi caduti lottando contro Covid-19. A parlare di “profonda ingiustizia” è il presidente della  Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo) Filippo Anelli.

E ancora: “Non si possono fare differenze tra medici e medici”. È profondamente ingiusto. “Tutti hanno dato lo stesso contributo. Un diverso trattamento finisce per penalizzare chi non si è fermato, pur non avendo tutti gli strumenti idonei contro il virus”.

 “Hanno esaminato con l’Adnkronos Salute la questione dei mancati risarcimenti ai familiari dei colleghi morti per Covid. “Crediamo che il Governo debba intervenire e rendere giustizia a quanti si sono impegnati in questa lotta” conclude Anelli.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.