Gad Lerner la spara megagalattica: “Luca Morisi innocente? La sentenza non conta…” Sì sente al di sopra della legge, roba da pazzi

E’ il solito Gad Lerner provocatore e giustizialista quello che da Lilli Gruber, a Otto e mezzo, si schiera con i burocrati europei sulla polemica sul Natale e attacca Luca Morisi, nonostante la richiesta di archiviazione delle Procura. Nel primo caso, il giornalista, collegato con lo studio dee La7, parla di vittimismo italiano su una questione inesistente: “Hanno scritto che la Ue vuole vietare l’uso della parola Natale o di Maria, ma non è vero, sono esagerazioni, al massimo sono raccomandazioni”, dice a proposito delle linee guida della commissione europea poi cancellate: “Sui giornali italiani ho letto che tolgono il Natale… E’ una caricatura del tipico vittimismo italiano, eccesso di zelo, un altro virus italiano, è propaganda dei giornali, raccontano una società che non esiste più”.

Poi dalla Gruber va in scena un duro scontro tra Luca Telese e Gad Lerner su Luca Morisi la cui posizione sta per essere archiviata: “Sì, però…”, inizia Lerner interrogato sullo sciacallaggio dei media di sinistra contro il guru informatico di Salvini. “Devi essere garantista con tutti, sei doppiopesista!”. “Ma se non ho parlato! Sei un indovino. Si era dimesso prima che la notizia diventasse pubblica, aveva avvertito l’incompatibilità tra il proprio stile di vita e la propaganda che la sua bestia continuava a fare.L’aspetto giudiziario è del tutto secondario!”, aggiunge incredibilmente Lerner, che ha comunque condannato Morisi per il tipo di propaganda che faceva e il suo stile di vita, a prescindere dai reati. E Telese lo incalza: “Gad, ma se avessero accusato te di essere uno spacciatore? La sentenza sarebbe stata secondaria?”. Poi Lerner parla anche dei vaccini, ma a quel punto è cabaret…

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.