Foggia, Dia: “Contesto omertoso e violento”

By Gaetano Daniele

I fatti sono inequivocabili. Nella relazione semestrale al parlamento, la Divisione Investigativa Antimafia, descrive i fatti di Foggia come un contesto “omertoso e violento”, dovuto al legame dei gruppi criminali con il territorio e alla diffusa consapevolezza che la mafia è spietata e punisce pesantemente chi si ribella. I fatti riguardano l’esplosione davanti al centro anziani. La mafia foggiana, prosegue la Dia, vuole emulare la ndrangheta, anche in ottica espansionistica, con una terra di mezzo dove s’incontrano affari leciti e illeciti.

La Dia sottolinea la radicata penetrazione della ndrangheta nella politica e la preoccupante estensione dei crimini ambientali. Per la mafia siciliana il traffico di droga resta una delle maggiori fonti di ricchezze contanti.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"