Crea sito

Ecco cosa cambia dopo il voto di ieri: il centrodestra governa in 15 Regioni su 20. La sinistra sta scomparendo

Ormai i dati parlano chiaro. Il centrodestra a livello regionale e nazionale, domina. Vince e convince. Emilia-Romagna, Toscana, Lazio, Campania e Puglia. Sono solo queste le cinque regioni italiane guidate da una giunta di sinistra. I 5 Stelle invece sono scomparsi. In tutte le altre, con oggi anche le Marche, alla guida c’è il centrodestra. Un vero e proprio ribaltone considerato che anche le marche passano al centrodestra.

Nel 2014, infatti, il centrosinistra governava praticamente ovunque, tranne che in Lombardia, Veneto e Campania. Poi la musica è cambiata e alcune regioni non rosse ma storicamente più vicine al centrosinistra hanno deciso di voltare pagina. Se pensiamo alle Regionali del 2019, per esempio, la coalizione di centrodestra ha strappato – a Nord – il Piemonte e il Friuli- Venezia Giulia, ma anche l’Umbria e l’Abruzzo nel centro Italia. Nel 2018, invece, era stata la volta del Molise per quanto concerne il Sud Italia e per rimanere nel Meridione nel 2019 anche la Basilicata e la Calabria scelsero di farsi guidare dal centrodestra, capace di conquistare, infine, entrambe le isole della Sardegna e della Sicilia. Uno tsunami senza precedenti che ha travolto una sinistra in crisi esistenziale.

Tre regioni al centrosinistra e tre al centrodestra, che però – rispetto agli avversari politici – piazzano una zampata, togliendo alla sinistra dopo quasi trent’anni il controllo delle Marche. Motivo per il quale, nonostante la mancata vittoria in Toscana e in Puglia, la coalizione può comunque sorridere. Sì sorridere perché temevano di perdere anche le roccaforti, dove le lobby sono forti.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Una risposta a “Ecco cosa cambia dopo il voto di ieri: il centrodestra governa in 15 Regioni su 20. La sinistra sta scomparendo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.