Covid, l’Oms spezza i sogni degli italiani: “La pandemia è finita? È fuorviante dirlo con 7mila morti settimanali”

«La percezione che la pandemia di Covid sia finita è comprensibile, ma fuorviante. Più di 7.000 persone hanno perso la vita a causa di questo virus la scorsa settimana. Una nuova e ancora più pericolosa variante potrebbe emergere in qualsiasi momento e un gran numero di persone rimane non protetto». È il monito lanciato dal direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante il periodico briefing per la stampa.

«A livello globale, il numero di casi e decessi segnalati per Covid continua a diminuire. Questa è chiaramente una tendenza molto incoraggiante – l’aumento dei tassi di vaccinazione sta salvando vite umane – ma l’Oms continua a sollecitare cautela. Non ci sono abbastanza test e non ci sono abbastanza vaccinazioni», ha avvertito il Dg. «In media, circa i 3/4 degli operatori sanitari e delle persone di età superiore ai 60 anni nel mondo sono stati vaccinati. Ma questi tassi sono molto più bassi nei Paesi a basso reddito. A quasi 18 mesi dalla somministrazione del primo vaccino, 68 paesi non hanno ancora raggiunto una copertura del 40%».

«L’offerta di vaccini è ora sufficiente – ha ammesso il Dg Oms – ma la domanda in molti Paesi con i tassi di vaccinazione più bassi è carente. L’Oms e i suoi partner stanno lavorando per promuovere l’adesione alla vaccinazione anti-Covid portando i vaccini dove si trovano le persone, attraverso unità mobili, campagne porta a porta e mobilitando i leader delle comunità».

Intanto in Italia sono 22.361 i nuovi casi di coronavirus e 80 i morti in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Sono 188.024 tamponi processati, tra molecolari e antigenici, che fanno rilevare un tasso di positività pari al 11,9%. Diminuiscono i pazienti in terapia intensiva, 20 meno di ieri e 199 in totale, e calano i ricoverati con sintomi, che sono 4.296, 46 in meno di ieri.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.