La proclamazione di Re Carlo III: Dio, Patria e Famiglia: “Seguirò l’esempio di mia madre” (Video)

Un ufficiale dell’Ordine della Giarrettiera, antichissimo ordine britannico risalente al 1415, ha proclamato pubblicamente dal balcone di St James Palacel’ascesa al trono di Re Carlo III.Preceduta da squilli di trombe a cui hanno fatto seguito spari di cannone a salve, la cerimonia si è conclusa con la banda che ha eseguito l’inno ‘God save the King’.

Per la prima volta la proclamazione del re è stata trasmessa in diretta televisiva. Carlo III è stato ufficialmente proclamato re durante l’Accession Council tenuto a St James Palace alla presenza della regina consorte Camilla e l’erede al trono William. Presente anche la premier Liz Truss insieme a diversi ex primi ministri. 

“Seguirò l’esempio di mia madre nel sostenere il governo costituzionale e nel ricercare la pace , l’armonia e la prosperità per i popoli di queste isole e del Commonwealth” spiega. “So che sarò sostenuto dall’affetto e la lealtà dei popoli di cui sono stato chiamato a essere sovrano e che, nel portare avanti questi doveri, sarò guidato dai loro parlamenti eletti”, ha proseguito. “Mia madre ha dato un esempio di amore e servizio per tutta la vita” ha detto Carlo III. “Il regno di mia madre non ha pari per durata, dedizione e devozione… Sono profondamente consapevole della profonda eredità e dei grandi doveri e responsabilità che ora passano a me”.
Carlo ha di nuovo reso omaggio alla moglie Camilla durante l’intervento che ha fatto seguito alla sua proclamazione ufficiale a re. “In tutto questo sono profondamente incoraggiato dal sostegno costante della mia amata moglie”, ha dichiarato Carlo III, aggiungendo di voler dedicare “il resto della mia vita” a “portare a termine il pesante compito che mi è stato affidato”. “Per me la più grande consolazione” davanti alla scomparsa della Regina Elisabetta è “sapere dell’affetto travolgente espresso da così tante persone a mia sorella e ai miei fratelli”.

Fra i membri del Consiglio di accessione, a Saint James Palace sono accorsi tutti gli ultimi primi ministri britannici, da Tony Blair a Gordon Brown, da David Cameron a Theresa May a Boris Johnson. Dopo aver partecipato alla prima parte della cerimonia di proclamazione del nuovo re, particolarmente sentita dopo 70 anni dalla precedente, si sono tutti spostati dalla galleria delle pitture alla sala del trono dell’antico palazzo del centro di Londra, per sentire le parole di Carlo III e salutarlo Re.

Londra si prepara ora all’ultimo abbraccio alle spoglie mortali di Elisabetta II, regina di una vita per tanti, mentre accoglie con un calore persino sorprendente l’eterno erede Carlo. Da oggi Re Carlo III.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.