Zelensky si prepara ad ospitare Meloni a Kiev: “Una donna concreta, tifa Italia e sostiene noi”

Lo aveva annunciato, Giorgia Meloni, nella conferenza stampa di fine anno: “Entro fine anno andò a Kiev”. Oggi è arrivata la conferma, direttamente dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky: “Giorgia verrà in Ucraina molto presto…lei è filoitaliana, ci sostiene ed è una persona molto concreta”. E’ questa un’anticipazione dell’intervista a Bruno Vespa per Porta a porta che andrà in onda stasera, con il presidente ucraino che ha risposto alla domanda su come siano i rapporti con Giorgia Meloni e sulla sua prossima visita a Kiev.

“Aspettiamo molto Giorgia. Non dico Giorgia Meloni perché durante il nostro primo colloquio lei mi ha detto: ‘Volodymyr mi chiami, per favore, Giorgia…e così abbiamo iniziato la conversazione con lei. Io ho visto in lei un primo ministro estremamente concreto – sostiene Zelensky – Mi è assolutamente chiara la sua retorica. Anche se nella società c’erano delle sensazioni diverse…perché Draghi sosteneva l’Ucraina e ora c’è un governo diverso…e c’era chi divulgava informazioni che questo governo sarebbe stato più filorusso”.

“Invece al giorno d’oggi vedo Giorgia filoitaliana e questa è la cosa più importante – sottolinea il presidente ucraino – E’ proitaliana e sostiene l’Ucraina. E sostiene i valori comuni. Oggi è così. L’aspetto molto in Ucraina in visita ufficiale. Non posso comunicare la data, ma …presto”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ringraziato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e più in generale la Ue ”per il forte sostegno” e in particolare perché ”l’Ucraina ha ricevuto i primi tre miliardi di euro del nuovo programma finanziario da 18 miliardi di euro”. Su Twitter Zelensky ha scritto che ”preservare la stabilità finanziaria dell’Ucraina è fondamentale per la nostra vittoria congiunta sull’aggressore”.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.