Urso in Ucraina: “Solidali, alleati e partner per la ricostruzione del Paese”

Il ministro delle Imprese e del made in Italy, Adolfo Urso ha confermato al ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ”la piena solidarietà e il sostegno dell’Italia alla lotta del popolo ucraino. Posizione ribadita dal Parlamento a grande maggioranza. Insieme per riaffermare i valori di libertà, indipendenza e sovranità”. Così su Twitter Urso al termine della lunga  giornata trascorsa a Kiev dove ha incontrato le massime autorità ucraine e il presidente Zelensky.

La missione è iniziata con il faccia a faccia con la vicepremier,  il ministro dell’EconomiaSvyrydenko e il capo dell’amministrazione presidenziale Yermak. Con la sua omologa ucraina Urso ha firmato una dichiarazione congiunta. Che  – si legge nella nota ufficiale –  “istituisce un gruppo di lavoro bilaterale per la cooperazione su logistica, alta tecnologia, spazio, macchine agricole, startup e Pubbliche e medie imprese. Attrazione investimenti e settore fieristico”.

Non è la prima volta che Urso va in visita in Ucraina. Era già stato lo scorso settembre, primo esponente della coalizione di centrodestra. Portando il messaggio dell’allora presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Che assicurava il pieno sostegno dell’Italia anche dopo le elezioni politiche. Oggi è tornato, come primo ministro del nuovo governo, per ribadire la solidarietà italiana al popolo Ucraino. E, soprattutto, per concordare le nuove misure che il governo intende predisporre sulla base del mandato parlamentare.

Urso arriva a Kiev il giorno dopo il sì del Senato al decreto che autorizza l’invio di armi e equipaggiamento nel 2023. Porta in ‘dote’ l’annuncio del sesto pacchetto in preparazione. E le misure di soccorso umanitario anche nel campo delle infrastrutture energetiche ed elettriche, annunciate sempre ieri da Palazzo Chigi. Come primo atto della missione (accompagnato dal consigliere diplomatico del presidente Meloni, Ambasciatore Talò e dal presidente di Confindustria Carlo Bonomi) Urso ha inaugurato con Bonomi e l’ambasciatore Zazo, il Desk di Confindustria a sostegno delle imprese presso la nostra Ambasciata a Kiev. Negli incontri il ministro ha illustrato anche gli impegni italiani nel campo degli aiuti umanitari, sociali ed economici. Senza trascurare le tematiche di cooperazione industriale e tecnologica. Per possibili possibili partnership future per la ricostruzione dell’Ucraina.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.