Ucraina, i russi prelevano il sindaco di Melitopil, lo portano via con il volto coperto

Confermato il rapimento delsindaco di Melitopil in Ucraina. Le immagini di una telecamera di videosorveglianza in strada ‘f0tografano’  la cattura del primo cittadino, Ivan Fedeorov, avvenuto oggi. Poi reso noto dal vicecapo dell’ufficio del presidente, Kyrylo Tymoscenko.

Nel filmato, diventato virale sul web si vede il sindaco stretto tra un gruppo di soldati e portato via a passo spedito, con un sacco di plastica a coprirgli il volto (video). Ivan Fedorov  è stato sequestrato nel centro della città mentre stava distribuendo aiuti umanitari alla popolazione. Lo ha annunciato sul suo canale Telegram il consigliere del ministro degli Interni Anton Gerashchenko. Che spiegato la dinamica del rapimento:  il primo cittadino è catturato da un gruppo di dieci russi che gli hanno messo un sacchetto di plastica in testa. “I nemici lo hanno trattenuto nel centro di crisi della città. Dove si stava occupando di sostenere i cittadini. C’era una bandiera ucraina nell’ufficio di Ivan Fedorov”, ha scritto Gerashchenko.

Melitopol è attualmente sotto il controllo di Mosca. Stando a quanto riferito dall’agenzia ucraina Unian,  Fedorov si era rifiutato di collaborare con le forze di occupazione, mantenendo la bandiera ucraina sul municipio della città. Il 7 marzo scorso, aveva annunciato via Facebook che le forze armate russe avevano preso il controllo della torre della tv di Melitopol.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.