Truffatori in agguato, attenti al nuovo trucco della “Asl”

By Federico Garau

Attenzione all’ultima truffa che sta circolando su WhatsApp. Adesso i cyber-criminali sfruttano persino la salute per cercare di attirare l’attenzione delle vittime e farle finire nella loro trappola. L’allarme arriva dalla Sardegna, ma questo tipo di raggiro ha colpito e sta colpendo anche in altre zone d’Italia, dunque l’avviso vale per tutti.

La truffa “Asl”

Come abbiamo detto, stavolta i truffatori vanno a toccare un tema a cui le persone sono molto sensibili: la salute. Da qualche giorno nel nord della Sardegna starebbero girando dei messaggi molto sospetti su WhatsApp, provenienti da un presunto ufficio Asl e a tema Coronavirus, che mettono in allarme chi li riceve. In sostanza nella falsa comunicazione si legge:”Si prega di contattare i nostri uffici socio assistenziali al numero 89341472 per una comunicazione che la riguarda”.

Trattandosi di un argomento verso cui molte persone sono ancora sensibili, qualcuno purtroppo c’è cascato. Contattando quel numero, infatti, non si parla con l’operatore di un ufficio della Asl. Si viene invece indirizzati a un numero a pagamento che, in poco tempo, prosciuga tutto il nostro credito. Il trucco, in sé, è molto vecchio. Cambiano i modi di ingannare le persone e il pretesto dell’informazione di carattere sanitario è un modo davvero subdolo di raggirare le persone.

Trattandosi di un argomento verso cui molte persone sono ancora sensibili, qualcuno purtroppo c’è cascato. Contattando quel numero, infatti, non si parla con l’operatore di un ufficio della Asl. Si viene invece indirizzati a un numero a pagamento che, in poco tempo, prosciuga tutto il nostro credito. Il trucco, in sé, è molto vecchio. Cambiano i modi di ingannare le persone e il pretesto dell’informazione di carattere sanitario è un modo davvero subdolo di raggirare le persone.

Le segnalazioni sono arrivate sia alla Asl di Sassari, che si è vista coinvolta pur non avendo alcuna responsabilità nella faccenda, sia alla polizia postale, che si è subito messa al lavoro per rintracciare i responsabili.

L’avviso della Asl di Sassari

Compresa la gravità della situazione, la Asl di Sassari ha preso le distanza da quanto accaduto, premurandosi poi di informare i suoi utenti. Il consiglio è quello di prestare molta attenzione ai messaggi ricevuti. La Asl ha inoltre ricordato che le aziende sanitarie del servizio sanitario regionale non contattano in questo modo gli utenti, e che sono sempre raggiungibili mediante numeri verdi, non certo a pagamento.

“La Asl di Sassari invita la popolazione a prestare attenzione ad alcuni sms e messaggi whatsapp truffa che, da qualche giorno, stanno arrivando nei cellulari della popolazione del nord ovest della Sardegna”, si legge nel post pubblicato su Facebook dall’azienda sanitaria.

“La Asl di Sassari, riprendendo le indicazioni della Polizia Postale, invita quindi a diffidare da questi e da simili messaggi, evitando di aprire gli allegati che essi contengono o di linkare su eventuali indirizzi o di telefonare ai numeri indicati”.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.