Crea sito

Trovata cadavere Chiara Gualzetti, la ragazzina 16enne scomparsa nelle valli bolognesi. Sul corpo ferite di coltello

La tragedia temuta si era realizzata, a nulla sono valse le ricerche e la mobilitazione di tutti. E’ stata trovata morta Chiara Gualzetti, la ragazzina di 16 anni scomparsa da ieri a Valsamoggia. Il corpo della ragazzina è stato trovato in una scarpata in zona Monteveglio, territorio di Valsamoggia, nel Bolognese. Si indaga per omicidio: sul corpo sono state trovate ferite da arma da taglio e altre lesioni. Non è escluso che il possibile autore del delitto abbia meno di 18 anni.

In mattinata il sindaco Daniele Ruscigno aveva lanciato un appello attraverso la sua pagina Facebook. Anche il padre della giovane aveva chiesto aiuto per trovare volontari. La ragazza, quando ieri mattina è uscita di casa, indossava maglietta e pantaloncini neri. “La prime ricerche hanno dato esito negativo e le autorità che hanno in gestione il caso stanno attivando la seconda fase di ricerca, coinvolgendo tutte le risorse operative, attraverso un coordinamento permanente in loco”, aveva scritto il primo cittadino prima che arrivasse la notizia del ritrovamento del cadavere. Il padre Vincenzo, invece, sempre su Facebook chiedeva “disponibilità ai volontari per un primo turno a partire dalle 15”, indicando “un’area ricerca piuttosto scosceso nel parco dell’Abbazia”. 

”La ricerca di Chiara termina purtroppo in tragedia. È stato ritrovato senza vita il corpo di Chiara durante le ricerche sul campo avviate nel pomeriggio da parte di tutte le autorità competenti, coaudiuvate da un numeroso gruppo di volontari cittadini che ringrazio. Una tragedia per tutta la famiglia e per l’intera comunità. Le indagini sulle cause del decesso sono in corso”, ha scritto stasera in un post su Facebook il sindaco di Valsamoggia (Bo) Daniele Ruscigno. Nel pomeriggio, il triste annuncio. “La ricerca di Chiara termina purtroppo in tragedia – le parole di Ruscigno- è stato ritrovato senza vita il suo corpo durante le ricerche sul campo avviate nel pomeriggio da parte di tutte le autorità competenti, coaudiuvate da un numero gruppo di volontari cittadini che ringrazio. Una tragedia per tutta la famiglia e per l’intera comunità. Le indagini sulle cause del decesso sono in corso”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.