Silvia Romano ora parla, e si schiera con le Ong: “Io dalla parte dei palestinesi”. E chissenefrega

Silvia Romano scende in campo in difesa dei bambini palestinesi”. La cooperante milanese, rapita dal gruppo fondamentalista islamico di al Shabaab in Kenya e poi rilasciata quasi due anni dopo, ha scritto un lungo articolo sul sito web La Luce. Aisha, ora si fa chiamare così dopo la conversione all’Islam, ha ripreso le battaglie della ong Al Mezanche riportavano 91 testimonianze riguardanti tortura e abusi sui bambini palestinesi che cercavano di superare la zona cuscinettoimposta da Israele a Gaza.

“Ogni bambino è innocente, indipendentemente dalla sua origine, e perciò merita di vivere in libertà”, verga sul sito, dove secondo il Giornaledimentica centinaia e centinaia di bambini israeliani uccisi dai missili palestinesi provenienti dalla Striscia di Gaza. “Come se non bastasse – prosegue -, il recente accordo di pace tra Israele ed Emirati Arabi ha sollevato l’odio di organizzazioni e movimenti palestinesi, in un clima sempre più pesante“. 

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.