Crea sito

Serie A, Zlatan Ibrahimovic positivo al coronavirus: focolaio al Milan. Gravi conseguenze a poche ore dalla Europa League

Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al coronavirus. La notizia è arrivata proprio alla vigilia della sfida di Europa League contro Il Bodo Glimt. A questo punto si teme un mini focolaio all’interno del Milan, visto che già era emerso il caso di positività di Leo Duarte. Una brutta botta per il club rossonero e soprattutto per Stefano Pioli, che potrebbe essere costretto a rinunciare al suo fuoriclasse per almeno una o due settimane.

E dire che lo svedese ha iniziato la stagione di Serie A in una maniera eccezionale, segnando due gol all’esordio contro il Bologna che gli hanno permesso di diventare il secondo calciatore più anziano del campionato a segnare una doppietta (il primo è Francesco Totti). Ibra ha scoperto di essere positivo dopo l’esito dei tamponi a cui si erano sottoposti tutti i calciatori rossoneri a seguito del caso di Duarte: stasera quindi contro i norvegesi giocherà Lorenzo Colombo, attaccante nato nel 2002. Lo svedese è stato prontamente posto in quarantena a domicilio, mentre tutti gli altri tamponi effettuati sono risultati negativi. 

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.