Scontro Mollicone-Renzi: “Gli serve lo psicologo, la 18App non è cancellata ma sostituita”

Non le manda a dire a Matteo Renzi il deputato di Fratelli d’Italia Federico Mollicone. “Stia tranquillo – dice all’indirizzo dell’ex premier –  piuttosto vada dallo psicologo per curare il suo narcisismo. Ha perso le elezioni, se ne renda conto. Le risorse sono presenti, basta leggere la norma. Nel 2023 ci saranno 230 milioni già stanziati per il 2022, dal 2024 ci saranno 190 milioni. La platea di riferimento rappresenta il 70% delle famiglie, quelle della classe media, e per la Carta del Merito più del 13% della popolazione studentesca nazionale”. Così il parlamentare alla sua seconda legislatura, componente la commissione Cultura di Montecitorio. Nel mirino la cosiddetta 18App, che non viene cancellata nel merito,  malgrado la narrazione delle opposizioni.

“Noi – prosegue Mollicone- siamo a fianco delle famiglie e dei ragazzi. La 18App viene sostituita dalla Carta Cultura Giovani e dalla Carta del Merito. L’una diretta ai diciottenni di famiglie con Isee non superiore a 35.000 euro. L’altra agli iscritti agli istituti di istruzione secondaria superiore. O equiparati che abbiano conseguito, non oltre l’anno di compimento del diciannovesimo anno di età, il diploma finale con una votazione di 100 centesimi senza limite Isee. Le misure sono cumulabili”, chiarisce Mollicone. “Si potrà ricevere fino a 1000 euro. I meritevoli, a prescindere dal reddito, potranno accedere al sostegno. Le truffe accertate sono 19 milioni per un anno di riferimento. E, considerato il segreto istruttorio, possiamo stimarne molte di più, circa 100 milioni in 8 ann“.

Renzi non ci sta. “L’onorevole Mollicone mi dice di andare dallo psicologo. Lo scontro politico arriva a questo livello”, replica punto nell’onore il leader di Italia Viva. “Quindi, si dice vai dallo psicologo pensando di offendere senza rendersi conto che tanti italiani ne hanno bisogno e io questo lo rispetto molto. Sfido l’onorevole Mollicone, risponda a questa facile domanda: nella legge 2022 quanti soldi c’erano? 230 milioni. Nel 2023 quanti soldi ci sono? Zero. Io guardo ai numeri, la posta del 2023 è zero. I 190 milioni di euro li hanno messi dal 2024. Se ho ragione Mollicone chieda scusa”.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.