Scandalo a Benevento, appalti truccati: 8 arresti. Ai domiciliari anche il presidente della Provincia

Finiscono agli arresti domiciliari il presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Mariasindaco di Santa Croce del Sannio, e il sindaco di Buonalbergo, Michelantonio Panarese, nell’ambito dell‘inchiesta su presunti appalti truccati coordinata dalla Procura di Benevento che ha disposto gli arresti domiciliari nei confronti di 8 persone e il divieto temporaneo di contrattare con la pubblica amministrazione nei confronti di altri 10 indagati.

L’inchiesta alla base delleordinanze cautelari firmate dal gip sannita si concentra su 11 procedure pubbliche di appaltoindette o gestite dalla Provincia di Benevento, dalla Provincia di Caserta e dal Comune di Buonalbergo e ha indotto i magistrati a contestare, a vario titolo e in concorso, i reati di corruzione aggravataturbata libertà degli incantirivelazione di segreti d’ufficio, emissione di fatture per operazioni inesistenti, tentativo di induzione indebita a dare o a promettere altre utilità, tentativo di concussione, turbata libera scelta del contraente e falso ideologico.

E’ in corso in queste ore anche il sequestro preventivo da parte dei carabinieri di Benevento di somme di denaro pari a complessivi 49.500 euro.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.