Sbarchi senza fine a Lampedusa: nella notte altri 166 arrivi, l’hotspot scoppia

Sbarchi senza sosta a Lampedusa, dove a partire dalla mezzanotte sono arrivati ben 166 migranti con 6 differenti approdi. I nuovi ingressi si aggiungono ai circa 500 che ieri con 12 diverse  barche hanno raggiunto la più grande delle Pelagie. In 36, tra cui 10 donne e 3 minori, sono riusciti a raggiungere direttamente Lampedusa. E sono stati bloccati a Cala Madonna mentre non ci sono tracce dell’imbarcazione utilizzata per la traversata.

Altri 5 tutti uomini sono stati rintracciati sull’isolotto di Lampione dagli uomini della Guardia di finanza. Che hanno intercettato gli altri quattro gruppi di 14 (tra cui 8 minori), 62 (tra cui 15 donne e 4 minori), 13 (tra cui 2 donne e 4 minori) e 36 (9 donne e 4 minori). Tutti a bordo di barchini insicuri tra uno e 25 miglia di distanza dalle coste dell’isola. Arrivano da Cameron Costa D’avorio Egitto Tunisia . E ai soccorritori hanno riferito di essere partiti all’alba da Sfax. Anche per loro è stato disposto il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola.

Per tutti, dopo un primo triage sanitario, è stato disposto il trasferimento nell’hotspot, ormai decisamente al collasso. Nel centro di raccolta, infatti, a fronte di una capienza di 350 posti si trovano al momento oltre 1.300 ospiti. In 110 questa mattina, su disposizione della Prefettura di Agrigento, hanno lasciato la struttura per essere imbarcati sul traghetto di linea che in serata giungerà a Porto Empedocle. La situazione è ormai fuori controllo

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.