Salvini mette una pietra sopra agli inciuci di sinistra: si è vaccinato a Milano

Matteo Salvini si è vaccinato questa mattina a Milano. E’ quanto trapela da fonti del partito. Questa mattina, il leader della Lega ha postato sui social una foto con il caffè, in cui si nota un qr code sanitario, su foglio della regione Lombardia, stampato su un foglio poggiato sul tavolino.

Il leader della Lega ha evitato per ora di postare la foto della vaccinazione o di fornire dettagli su quale sia il vaccino che gli è stato inoculato. Dai commenti al post del caffè si evince una profonda delusione dei suoi followers, che gli rimproverano di essersi piegato al volere del governo Draghi sul green pass obbligatorio. la foto è stata pubblicata con questo commento: “Salute, lavoro e libertà devono stare insieme. A volte nei palazzi della politica combattiamo da soli, ma il sostegno di milioni di Italiani ci regala forza e coraggio. Vi si vuole bene Amici“.

La scelta di vaccinarsi pone fine alle polemiche che vanno avanti da giorni sulle presunte strizzatine d’occhio ai no vax da parte di Matteo Salvini, che aveva detto giorni fa che il vaccino per i giovani non era necessario mentre era essenziale vaccinare gli anziani sopra i 60 anni.

Una posizione che lo stesso premier Draghi ha rintuzzato con una dichiarazione che non lascia spazio a fraintendimenti: “L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire, sostanzialmente. Non ti vaccini, ti ammali e muori, non ti vaccini e contagi”. Una fase che ha spiazzato la Lega e ha sorpreso Salvini che non si aspettava una strigliata del genere.

La scelta pro vax di Salvini sgombera anche il campo dalle tante e pretestuose polemiche della sinistra che sulla mancata vaccinazione del leader leghista ha imbastito una campagna di criminalizzazione della destra, accusata di non voler fronteggiare in modo adeguato la pandemia.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.