“Rosichi ancora? Pure sui morti?”. Travaglio “spolvera” Berlusconi, ma i social lo distruggono. La gelosia l’ha divorato…

Non c’è niente da fare. A ormai un mese dalla scomparsa di Silvio Berlusconi c’è qualcuno che, ancora ossessionato, insiste nuovamente nel volere attaccare il Cavaliere anche da morto: è il caso di Marco Travaglio, che ha aspettato meno di trenta giorni dal grave lutto che ha colpito un’intera famiglia e comunità politica per annunciare l’uscita di un suo nuovo libro, che racconta la biografia del leader di Forza Italia, sempre naturalmente in chiave critica. Ma non è tanto questo l’elemento più originale della sua pubblicazione: del resto, con questo, saremmo arrivati più o meno a 20 libri scritti dal direttore del Fatto Quotidiano dedicati a Berlusconi. Piuttosto la maniera con la quale ha deciso di pubblicizzare la sua nuova “fatica” sui canali social.

Nel breve video promozionale postato sul suo profilo Twitter, si può vedere un Travaglio che sembrerebbe (per certi versi) anche auto-ironico nello spolverare con un fazzoletto di carta la poltrona sulla quale da lì a pochissimi secondi si siedierà. Richiamo ovvio del celebre gesto con il quale Berlusconi contribuì a fare entrare nella storia la puntata di Servizio Pubblico del 10 gennaio 2013 (record assoluto di ascolti per La7, tutt’ora imbattuto). Poi però, tuttavia, l’atteggiamento con cui si mette a leggere ad alta volte quattro stralci del suo volume fresco di stampa – che altro non sono che frasi del Cavaliere considerate inopportune dall’autore del libro (dal titolo Il santo) – suggerisce un’altra chiave di lettura: l’ex sodale televisivo di Michele Santoro sta compiendo una forma di “vendetta” personale nei confronti di quel celebre coup de théâtre realizzato dieci anni fa dal quattro volte presidente del Consiglio. Con quest’ultimo, però, non più presente.

La scelta di mettere in bella mostra quest’ultimo suo libro tramite una non riuscitissima imitazione di Berlusconi non è stato per niente gradito dagli utenti di Twitter. Sotto il post, infatti, compaiono una serie di commenti pressoché tutti critici nei confronti di Travaglio. “Puoi vivere solo del suo riflesso”, è proprio il primo che compare in ordine cronologico. Si leggono poi altri tipi di giudizio, come “Si vede che ti brucia ancora”. “Su una cosa aveva ragione. Lui è il tuo core business”, “Silvio ti ha completamente distrutto con un fazzoletto Marco. Puoi inventarti di tutto, ti ha umiliato per sempre”, “Se hai fatto quel gesto della sedia vuol dire che ancora non ti è passata”. Un altro ha postato un frame della spolverata di Berlusconi allegando la scritta: “Diffidate delle imitazioni, io mi tengo l’originale”.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.