Crea sito

Referendum a Lampedusa, gli isolani dicono “No ad hotspot e sbarchi dei migranti” (988 su 992 dicono stop) Cosa si aspettavano le sinistre?

La situazione a Lampedusa era drammatica, al punto da indire un referendum che stabilisse una volta per tutte la volontà degli isolani.

Il referendum indetto dal comitato spontaneo di Lampedusa per dire basta agli sbarchi e per chiedere la chiusura dell’hotspot si è concluso nella giornata di ieri.

Oltre 1000 abitanti hanno partecipato al referendum. Il risultato nom ja lasciato dubbi: 988 cittadini hanno votato a favore della chiusura dell’hotspot a Lampedusa. Soltanto 4 i lampedusani favorevoli al centro per migranti. Non vi è stata partita.

In queste settimane abbiamo portato avanti due rivendicazioni fondamentali per le isole Pelagie: la realizzazione di un ospedale sull’isola e il rispetto immediato dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) a Lampedusa e Linosa e la chiusura dell’hot spot e la fine dell’utilizzo di Lampedusa come piattaforma militarizzata per la gestione delle migrazioni. Abbiamo, in più di un’occasione, chiesto alle istituzioni locali di avviare un confronto all’interno delle sedi di rappresentanza democratica locale ma questo ci è stato sempre negato”.Questa la nota del comitato.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.