Rampini umilia gli atteggiati di testa Elodie, Berté e le altre “icone” anti Meloni in due parole: “Non spostate voti, anzi…”

“Non spostano un voto“. Con due battute e un paragone Federico Rampini ridicolizza il coretto della cantanti di sinistra impegnate in un antimelonismo spinto fino alla laguna di Venezia. E’ qui che Elodie -Rampini non la nomina, ma l’ultimo sproloquio contro la leader di FdI è il suo- ha utilizzato il red carpet per fare propaganda ed affermare le sue assurdità. Il giornalista, saggista e scrittore che ha il “brutto difetto” (per la sinistra) di affermare cose fuori dal mainstream, ha detto la sua anche su questo argomento a Quarta Repubblica” su Rete 4. Se prima il Pd aveva gli intellettuali fiancheggiatori oggi ha Giorgia (la cantante) Loredana Berté, Elodie e altre cantanti  in cerca di un minuto di notorierà. Passaggio eloquente…

Gli intellettuali alla Cacciari e alla Paolo Mieli, che spesso bacchettano il Pd, vengono quasi ignorati, nascosti. Mentre le nuove icone vengono sbandierate per il loro eloquio aggressivo e privo di argomenti. A sinistra sono alla frutta. Prendono posizione, ripetono concetti mal masticati e mal capiti, scopiazzano slogan e, nel caso della Berté tirano fuori livore. Si spendono in endorsement a favore della sinistra, con sproloqui francamente da dimenticare. Si “nutrono” di Repubblica e da quando da quelle colonne Natalia Aspesiscrisse che “la Meloni parla come un uomo, non votatela”, tutte scopiazzano. Rampini se la ride quando il conduttore Nicola Porro gli chiede un commento su questo aspetto della campagna elettorale.

Non servono a molto i loro discorsi. Efficacia zero. Rampini fa un interessante parallelismo. Non è il primo caso che attori, attrici, rock star scendano in pista contro qualcuno, dice l’editorialista del Corriere. “Quello delle celebrities nasce in America anche se negli anni 60 molte erano di destra tra cui John Wayne Clint Eastwood. Non spostano voti anzi viene il sospetto che avvenga il contrario”, spiega Rampini confermando il dubbio che hanno in molti, ossia che tale attività sia controproducente. Due parole, una disfatta. Capito? Inutile sbracciarsi tanto. Questo atteggiamento di vip e cantanti che Rita Dalla Chiesa ha bene definito in un’intervista “spirito tribale” è un boomerang. Giorgia Meloni che ha sfondato il 25 per cento nel sondaggio Mentana è la risposta a questi patetici endorsment.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.