Raid di Mosca su Kiev: almeno 10 morti. Colpito anche un ospedale pediatrico

By Federico Giuliani

La Russia ha colpito l’Ucraina con un massiccio attacco missilistico. Il Cremlino ha usato più di 40 missili di vario tipo contro molteplici città nemiche, comprese Kiev, Dnipro, Kryvyi Rih, Slovyansk, Kramatorsk. Tra i bersagli, centrato anche l’ospedale pediatrico Okhmatdyt di Kiev. Volodymyr Zelensky ha spiegato che ci sono persone intrappolate sotto le macerie e non si conosce il numero esatto di feriti e morti. Le prime indiscrezioni, tenendo conto dell’intera portata del raid, parlano di almeno 7 vittime.

L’ultimo raid russo sull’Ucraina

Diverse persone, come detto, sono intrappolate sotto le macerie di un ospedale pediatrico a Kiev. Zelensky ha scritto sui social media che “ci sono persone sotto le macerie e il numero esatto delle vittime non è ancora noto. In questo momento tutti stanno aiutando a rimuovere le macerie: medici e gente comune”.

L’attacco missilistico russo sferrato questa mattina contro l’Ucraina ha causato anche la morte di almeno tre persone nella città di Pokrovsk, nell’oblast di Donetsk. Lo ha reso noto il governatore Vadym Filashkin aggiungendo che i raid hanno causato ingenti danni in altre località dell’oblast

Il bilancio delle vittime

Non è finita qui perché le autorità ucraine hanno parlato di almeno 10 morti e 31 feriti nella città di Kryvyi Rig, secondo quanto annunciato dal sindaco locale, Oleksander Vilkul, sui social media, precisando che dieci feriti sono in condizioni serie e che “tutte le unità mediche e di emergenza sono al lavoro”.

Tornando nella capitale, l’amministrazione comunale di Kiev ha segnalato la caduta di detriti, presumibilmente provenienti da missili intercettati in una manciata di aree della città, dove sono scoppiati incendi.

Densi pennacchi di fumo si sono levati da diversi quartieri della capitale ucraina. Il capo dell’ufficio presidenziale ucraino, Andriy Yermak, ha riferito che l’attacco è avvenuto in un momento in cui molte persone si trovavano nelle strade della città e ha pubblicato sui social una foto dei bambini malati evacuati dall’ospedale pediatrico Okhmatdyt di Kiev.

Le autorità hanno fatto sapere che è stata colpita anche “una struttura medica pediatrica”, come ha dichiarato il sindaco della capitale ucraina, Vitali Klitschko, spiegando che almeno tre persone sono rimaste ferite e una di loro è ricoverata in ospedale. Come riporta Suspilne, la struttura colpita nel raid russo su Kiev è l’ospedale Okhmatdyt, il più grande centro medico pediatrico dell’Ucraina

I missili del Cremlino

Tra i missili usati dal Cremlino c’erano anche i famigerati Kinzhal, tra le armi più avanzate in possesso delle forze russe, capaci di viaggiare a una velocità superiore di 10 volte a quella del suono.

L’amministrazione comunale di Kiev ha riferito sulla caduta di detriti, presumibilmente provocata dall’abbattimento di alcuni razzi, nei quartieri Solomianskyi, Dniprovskyi e Holosiivskyi della capitale.

Al momento non ci sono informazioni riguardanti i danni o eventuali vittime. Esplosioni sono state segnalate anche da funzionari locali nella regione centrale ucraina di Dnipropetrovsk.

Le forze russe hanno ripetutamente preso di mira la capitale con massicci bombardamenti da quando Mosca ha invaso l’Ucraina nel febbraio 2022; l’ultimo grande attacco a Kiev con droni e missili è avvenuto il mese scorso.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.