Prescrizione, Italia Viva contro Bonafede, e Orlando PD, avverte: “Si può tornare al voto…”

By Giuseppe Falco (per ith24)

Maggioranza ai ferri corti. E le ragioni, almeno sulla carta, sono sempre quelle: la riforma della prescrizione. Anche se le indiscrezioni vedono, da parte di Renzi, una sorta di ricatto per alzare il prezzo sulle future nomine istituzionali e non.

E dopo la bocciatura in commissione Affari costituzionali e bilancio della Camera dei deputati, dove ha visto votre con 49 voti contro 40 favorevoli, arrivano le minacce delle ministre di Italia Viva di non partecipare al consiglio dei ministri di questa sera a Palazzo Chigi.

Pronta la replica dell’ex ministro della Giustizia Andrea Orlando, nonché attuale vicesegretario del Pd, Ospite di Sky Tg 24, ha dichiarato: “Le scelte le dobbiamo fare dentro la maggioranza, non andare a fare blitz con l’opposizione e a Italia viva dico che possiamo vedere in Parlamento se il cosiddetto lodo Conte può essere perfezionato. Però Lasciare l’esecutivo impantanato all’infinito sulla prescrizione non è un bene per il governo, ma i governi possono cambiare e si può andare a votare“.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.