Piazza del Popolo trascurata e vandalizzata, Gualtieri piagnucola e fa la vittima, Calenda lo fulmina: “Il sindaco sei tu, la responsabilità è anche tua. A chi aspettavi a Babbo Natale?”

«Il comportamento dei tifosi delBetis Siviglia è stato inaccettabile. Tesori di #Roma come Piazza di Spagna o Piazza del Popolo non devono diventare luoghi di caos e inciviltà. Il lavoro delle forze dell’ordine è encomiabile ma servono misure perché questo non si ripeta mai più»: Roberto Gualtieri ha dedicato un tweet ai vandali spagboli, rimediando però la sonora bastonata virtuale di Carlo Calenda. “Scusa Roberto, ma le misure chi le deve prendere, Babbo Natale?”, ha risposto acido il leader di Azione.

E proprio il gruppo consiliare dell’ex ministro dello Sviluppo economico ha annunciato un’interrogazione in Campidoglio.  “Piazza del Popolo utilizzata come immondezzaio e orinatoio dai tifosi spagnoli, è inaccettabile. Il Comune deve pretendere dalle autorità di pubblica sicurezza che le tifoserie organizzate non vengano lasciate libere di riunirsi e rovinare la nostra città ma che vengano contenute, prima e dopo gli eventi sportivi.” Così il consigliere comunale di Azione Francesco Carpano in merito agli eventi legati alla tifoseria del Betis Siviglia. ‘’Ho presentato un’interrogazione al Sindaco Gualtieri – dice il candidato di Calenda – per sapere se Piazza del Popolo sia stata autorizzata dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica quale “fan zone” e se era stato previsto un divieto di vendita degli alcolici in vista della partita. Fatti del genere non devono più accadere, in nessuna parte della città”, conclude.

Per tutto il pomeriggio di giovedì, in attesa della sfida dell’Olimpico contro la Roma in Europa League, migliaia di spagnoli hanno cantato e sostato trasformando la piazza in una macchia bianca e verde, colori del club. Ma al termine del pomeriggio, l’immagine è diventata avvilente: gli operatori dell’Ama sono al lavoro per ripulire l’area, impraticabile a causa dei rifiuti che hanno impedito il passaggio perfino a piedi. Sul posto mezzi e furgoni delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco. In tutta la zona la circolazione è andata in tilt, con ripercussioni per il traffico su tutto il Muro Torto e fino allo stadio. E proprio sui social la domanda ricorrente è la stessa:  “La polizia municipale la gestisce Gualtieri, il contratto con la nettezza urbana pure, puoi chiedere pulizie straordinarie.Protezione civile e prefettura per grandi eventi, ha un ruolo il sindaco”, non può limitarsi a lagnarsi su Twitter come un comune cittadino.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.