Papa Francesco chiama Zelensky risponde: “Prego per voi”. Il premier lo invita a Kiev: “È l’ospite più atteso”

Guerra Ucraina-Russia, la diplomazia è al lavoro sotto le bombe. Oggi papa Francesco ha avuto un colloquio telefonico con il premier ucrainoi,  Volodymyr Zelensky. Prima del suo intervento in videoconferenza al Parlamento italiano riunito in seduta comune. Lo riferisce su Twitter l’ambasciatore di Kiev presso la Santa Sede, Andrii Yurash. Che fa sapere che il presidente ucraino ha invitato il Pontefice a Kiev.

“Nuovo visibile gesto di sostegno da parte di papa Francesco“, ha scritto Yurash. “Solo pochi minuti fa il Santo Padre ha chiamato il presidente Zelensky e ha avuto un colloquio molto promettente. Il Papa ha detto che sta pregando e facendo tutto il possibile per la fine della guerra. Zelensky ha ripetuto che Sua Santità è l’ospite più atteso in Ucraina”. Zelensky parlando al Parlamento italiano ha confermato il colloquio. Definendo quelle del pontefice parole molto ‘importanti”.

Il nostro popolo è diventato l’esercito quando ha visto il male“, ha detto il premier ucraino al papa. “Oggi ho parlato con Sua Santità Papa Francesco. E lui ha detto parole molte importanti. ‘Capisco che voi desiderate la pace, capisco che dovete difendervi, i militari difendono, le persone civili difendono la propria patria, ognuno la difende’. E io ho risposto: ‘il nostro popolo è diventato l’esercito, quando ha visto che male porta con sé il nemico”. Nessuna altra notizia o informazione però sui contenuti del colloquio è trapelata dallaSala stampa vaticana.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.