Crea sito

Ora o mai più, Salvini: “Il 20 e 21 settembre abbiamo una storica possibilità di libertà. Mandare a casa Conte”

L’appello del leader della Lega Matteo Salvini è forte e chiaro. Mandare a casa l’accozzaglia giallorossa unita da un unico intento: sete di potere.

E nota: “Il 20 e il 21 settembre abbiamo una possibilità di libertà storica. In primis vincete voi poi potremo mandare a casa Conte, Renzi, Bellanova e compagnia”

E ancora: “In Liguria si è dimostrata la differenza. Dopo la tragedia si correva il rischio di arrendersi. Invece, in un anno e mezzo, avete ricostruito un ponte, senza tangenti. Viva il modello Genova. E qui vi dico: diamo pieni poteri, e soldi, ai sindaci. Ma in Italia c’è una parte di politica che campa di burocrazia. In questo Paese dobbiamo portare il merito nella pubblica amministrazione. E mandare a casa chi non fa una mazza”.

Poi tuona: “Vorrei dire che vivere in periferia non deve essere una condanna. Per questo, a Genova, abbiamo dato i primi colpa di ruspa. Questa è la vera politica: mantenere le promesse“.

Poi la stoccata sulla Azzolina: “La Azzolina è un’incompetente. Come direbbe Sgarbi ‘capra, capra, capra’. Non vedo l’ora che arrivi il giorno del voto. E se voi fate la vostra parte il giorno dopo vado a Roma a dare un banco con le rotelle a Azzolina. Conte e Di Maio e li mandiamo in giro a fare gli autoscontri per Valenza”.

E sugli sbarchi: ”Centinaia di sbarchi, anche oggi, con forze dell’Ordine allo stremo e Lampedusa sempre più nel caos. Questo governo  mette a rischio la salute dei cittadini e delle donne e uomini in divisa”.

I numeri parlano chiaro.  “Solo nel fine settimana di clandestini ne sono sbarcati più di 1400. Per il momento li stanno tenendo in Sicilia perché c’è l’indicazione di stare fermi fino alle elezioni regionali. Dal giorno dopo, il 22 settembre, sapete come risolveranno il problema? Spargeranno i clandestini della Sicilia in tutta Italia. Chi sceglie il sindaco della Lega fa una scelta chiara quindi”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.