Crea sito

Onore a Giorgia Meloni, l’unica sovranista fedele e coerente oggi in Italia: “Per tifare Italia non sono necessari ministeri o inciuci”

“Chi vuol bene all’Italia tifa per Mario Draghi? Sì, ma per tifare non c’è bisogno di un ministero o di fare un inciucio“.  Giorgia Meloni questa sera  ospite di Fuori dal coro, su Rete 4 risponde così alla domanda del conduttore. Si sofferma sulla sua decisione di non votare la fiducia a Draghi espressa anche al secondo giro di consultazioni.  Ha ribadito e spiegato la posizione di FdI che oggi ha avuto un lungo colloquio con il premier incaricato. Tanto che Guido Crosetto ha twittato scherzosamente: “Draghi ha sequestrato la Meloni”. Sul tavolo delle consultazioni la presidente di FdI ha lasciato moltissime proposte. La presenza di un uomo del prestigio di Draghi non risolverà i problemi strutturali dell’Italia.  “L’italia non è una democrazia di serie B in cui non si può votare”. “In tutto il mondo votano quando scadono le legislature e quando ci sono le elezioni anticipate come accade ora, nessuno si è posto il tema che non si possa votare”.

La leader di FdI ha aggiunto: “Qui ogni scusa è buona per non votare; e così gente che non vince le elezioni da dieci anni può continuare a governare sulla pelle degli italiani”, ha risposto a Mario Giordano. Di qui la coerenza: “Io ho promesso che non andrò mai al governo con la sinistra perché con la sinistra non ci posso fare niente di buono“. Più chiaro di così. Il conduttore la stuzzica sul rapporto con gli alleati. “Draghi dice no alla Flat Tax”, lei che dice?, chiede sornione, sapendo che il tema è molto caro al leader della Lega. Che invece ha dato a Draghi un sì incondizionato.  La Meloni non batte ciglio: “Lo chieda a  Salvini…”. E tanto per chiarire ulteriormente afferma “Non ci vado al governo perché non sono certa che le ricette di Mario Draghi siano così vicine alle nostre”. “Ci sono diversi temi non sovrapponibili ai nostri, dall’Europa al fisco. Spero che Salvini riuscirà a far cambiare impostazione a Draghi ma la vedo difficile”, conclude Meloni.

E per evitare ogni fraintendimento in una posizione ribadita in modo limpido,  specifica: “Non polemizzo con i mie alleati”, dice tornando sulle scelte diverse tra Lega, Fi e Fdi. E ha concluso l’intervista dicendo: “Gli italiani sapranno che di Fratelli d’Italia si possono fidare”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.