Olimpiadi, Bronzo per Elisa Longo Borghini: “Ho lottato per la mia Italia”

“Prima o poi vincerò l’oro alle Olimpiadi ma per ora va bene così, è il secondo bronzo, nel mio piccolo ho dato il mio contributo alla mia Italia”. Sono parole belle, patriottiche, quelle pronunciate sul podio dall’azzurra Elisa Longo Borghini, atleta delle Fiamme Oro della Polizia di Stato, ha vinto la medaglia di bronzo nella prova di ciclismo su strada femminile ai Giochi di Tokyo 2020 (video). Secondo bronzo olimpico consecutivo dopo quello a Rio 2016. La medaglia d’oro è andata all’austriaca Anna Kiesenhofer, è quella d’Argento all’olandese Annemiek van Vleuten.

Per Borghini si tratta del secondo bronzo olimpico consecutivo dopo quello a Rio 2016. La medaglia d’oro è andata all’austriaca Anna Kiesenhofer, è quella d’Argento all’olandese Annemiek van Vleuten.

La Kiesenhofer faceva parte della fuga a cinque del mattino e ai -40 km ha staccato le due che erano rimaste con lei, involandosi in solitaria verso il successo più importante della sua carriera (che aveva abbandonato per riuscire a completare con successo il dottorato in matematica) alla sua prima partecipazione olimpica, regalando il primo storico oro all’Austria in questa prova.

La 29 piemontese Longo Borghini è invece riuscita a staccarsi dal gruppo delle inseguitrici e, pur non riuscendo a recuperare sulla Van Vleuten, è riuscita a tagliare il traguardo in solitaria. Per lei si tratta di un bis, visto che aveva conquistato il bronzo anche ai Giochi di Rio. Nella top ten pure Marta Cavalli, ottava.

“Per me emozione che sono presidente da pochi mesi è un’emozione grandissima. Elisa è stata bravissima, lei è una garanzia nelle grandi manifestazioni”. Il presidente della Federciclismo (Fci), Cordiano Dagnoni, commenta così all’Adnkronos la medaglia di bronzo di Elisa Longo Borghini nella prova in linea di ciclismo su strada. “Mi preme sottolineare il grande lavoro di squadra di tutte le ragazze, frutto di un gruppo straordinario e molto coeso. Questa medaglia ci ripaga della sfortuna che abbiamo avuto ieri con Bettiol. Ora speriamo di continuare così”.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.