Odessa sotto il fuoco nemico, colpito anche l’aeroporto. I media Britannici: Putin verso l’annuncio della guerra totale

La guerra in Ucraina entra nel suo sessantaseiesimo giorno e la situazione peggiora. Il presidente Vladimir Putin potrebbe presto abbandonare il termine “operazione speciale” e dichiarare una guerra totale contro l’Ucraina per placare lo scontento fra i militari. Lo scrive il quotidiano britannico The Independent,citando fonti russe e occidentali. A quanto si apprende, i vertici dell’esercito chiedono che l’annuncio della svolta avvenga in occasione della parata della Giornata della vittoria il 9 maggio.

Le indiscrezioni sarebbero arrivate da funzionari russi e occidentali: parlano di una voglia di «rivincita» per i fallimenti militari finora registrati da Mosca in diverse parti del Paese. Che starebbe portando gli alti ufficiali dell’esercito russo a spingere Putin verso una svolta. L’annuncio della “guerra totale”, sempre secondo le fonti citate dall’Independent,  consentirebbe a Mosca di attivare la legge marziale, proclamare la mobilitazione di massa e coinvolgere così gli alleati in un sostegno militare. Secondo l’Independent, tra le motivazioni che starebbero spingendo gli ufficiali russi alla dichiarazione di guerra sarebbero anche le basse retribuzioni. Fonti del giornale britannico parlano di guadagni minimi ottenuti durante l’assalto al Donbass.

Intanto, sul fronte dei combattimenti ci sono cattive notizie. I media e i testimoni ucraini riferiscono di moltepliciesplosioni nella città meridionale di Odessa in Ucraina subito dopo le 18 ora locale”. Lo riferisce la Cnncitando un testimone che ha visto almeno un aereo da combattimento sopra la città. Il comando operativo dell’esercito ucraino nel sud del Paese ha dichiarato su Telegram che la pista dell’aeroporto di Odessa è stata danneggiata. Le esplosioni sono state udite subito dopo che le sirene dei raid aerei hanno suonato in tutta la città. L’aeroporto è stato colpito oggi da un missile russo che ha distrutto la pista, senza causare vittime. Lo ha annunciato il governatore regionale Maxim Marchenko. “Oggi il nemico ha colpito dalla Crimea con un attacco missilistico. La pista dell’aeroporto di Odessa è stata distrutta. Grazie a Dio non ci sono state vittime”, ha detto il governatore in un video sul suo account Telegram.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.