Crea sito

Non c’è trippa per gatti Giuseppe Conte, vertice Ue sul Recovery Fund: “Più complicato del previsto”. Coda tra le gambe e a mani vuote! Cosa credeva?

“Più complicato del previsto”. Giuseppe Conte vicino a tornare a casa a mani vuote dopo il vertice Ue sul Recovery Fund. “Siamo in una fase di stallo, il negoziato si sta rivelando più complicato del previsto. Ci sono tante questioni che non riusciamo a sciogliere”. Il premier, nel corso di una diretta Facebook da Bruxelles, ha aggiunto: “Le partite in discussione sono molteplici, questo rende molto complicato questo passaggio”. 

Nel mirino del presidente del Consiglio Mark Rutte: “Ci stiamoconfrontando duramente con l’Olanda e anche con altri Paesi frugali”. L’omonimo olandese infatti preferirebbe prestiti per far fronte al coronavirus, piuttosto che sovvenzioni a fondo perduto. E, stando alle ultime indiscrezioni pare che il Consiglio Ue potrebbe optare per 450 miliardi come prestiti e 300 come sovvenzioni. Insomma, una batosta per Conte che sperava in 750 miliardi di soli aiuti senza la necessità di restituzione. 

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

25 Risposte a “Non c’è trippa per gatti Giuseppe Conte, vertice Ue sul Recovery Fund: “Più complicato del previsto”. Coda tra le gambe e a mani vuote! Cosa credeva?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.