Natale, ennesimo contrordine: in 4 in auto, ma con due minori. Dai nonni solo gli “under 14”

Il caos regna ancora sovrano, a sei giorni dalla Vigilia. Nuove misure sono in arrivo per Natale e Capodanno per frenare i contagi da coronavirus e da Palazzo Chigi trapelano indiscrezioni, mentre è in corso la riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione delle forze di maggioranza per decidere la stretta sulle festività natalizie. Presente al vertice anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. L’idea alla quale sta lavorando il governo per tutto il Paese sembra essere quella di una zona rossa ‘attiva’ alla vigilia di Natale, Natale e Santo Stefano, vigilia di Capodanno e primo gennaio.

“Oggi le ipotesi sul tavolo sono: dal 24 al 27 Italia zona rossa, 28–30 Italia zona arancione. Dopodiché 31–3 zona rossa. Questa oggi è l’ipotesi sul tavolo”, ha detto il sen. Carlo Sibilia, parlamentare del Movimento 5 Stelle e Sottosegretario al Ministero dell’Interno, adAgorà di Rai Tre, sulle prossime chiusure. Un compromesso, che non arriva fino alla chiusura fino al 6 gennaio chiesta dai più rigoristi, che comprenderebbero i ministri del Pd e il ministro della Salute Roberto Speranza.

Il 25 e festivi con autocertificazione, under 14 esclusi da calcolo, queste le ultime ipotesi. Sembra passare la linea più aperturista, che consentirà a due non conviventi -ma solo parenti stretti-di fare visita a genitori o nonni, fermandosi, ad esempio, per la cena della vigilia o per il pranzo di Natale. Nei giorni ‘rossi’, con autocertificazione, ci si potrà spostare per far visita a un famigliare, portando con se figli ‘under 14’ che saranno comunque esclusi dal ‘conteggio’.https://2eb572bda039633717e04d66fd028b00.safeframe.googlesyndication.com/safeframe/1-0-37/html/container.htmlVale a dire che si potrà andare dai nonni anche se in quattro, l’importante è che i due minori abbiamo meno di 14 anni di età. E’ questa, a quanto apprende l’Adnkronos, la decisione che starebbe prevalendo nella riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione di maggioranza, iniziata attorno alle 9.30 e tuttora in corso.

“Il santo Natale è la festa delle famiglie, il momento degli affetti che si riuniscono. Le famiglie non sanno ad oggi se, quando e con chi potranno viverlo. È incomprensibile che gli italiani non sappiano come comportarsi”. Lo ha detto Elisabetta Casellati nel suo discorso alla stampa parlamentare. “Regole anche ferree, ma certe, perché è inimmaginabile che ci si trovi all’ultimo momento di fronte al fatto di non potere portare un augurio ad un genitore anziano, solo e magari anche malato”, ha sottolineato la presidente del Senato.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

4 Risposte a “Natale, ennesimo contrordine: in 4 in auto, ma con due minori. Dai nonni solo gli “under 14””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.