Crea sito

Napoli, tremano tutti: Pd e M5S lanciano la candidatura di Manfredi. E sono pronti ad intascare 5 miliardi…

Gaetano Manfredi, ex rettore della Federico II ed ex ministro dell’Università, ha accettato di candidarsi a sindaco per il centrosinistra. Lo hanno annunciato trionfalmente Enrico Letta e Giuseppe Conte. La candidatura si era arenata a metà maggio perché Manfredi voleva assicurazioni sui «5 miliardi di euro, tra debiti e crediti inesigibili» che pesano sulle casse del Comune. Letta e Conte hanno promesso che in qualche modo i soldi arriveranno con la prossima legge di Bilancio.

E’ stato Giuseppe Conte a dare per primo l’annuncio sulla sua pagina Fb. L’alleanza Pd-M5S a Napoli gli consente infatti di rilanciare un progetto politico che era apparso nelle ultime settimane assai sbrindellato soprattutto per quanto avvenuto a Roma. “Napoli è da sempre una protagonista del nostro Paese – ha scritto Conte – ma in questo momento storico è una città che presenta enormi criticità economiche e sociali. Poniamo questa consapevolezza e questa forte volontà di impegno alla base del ‘Patto per Napoli’ oggi il Movimento 5 Stelle, il Partito democratico e Leu sottoscrivono per lanciare la candidatura di Gaetano Manfredi a sindaco della città.”

“Napoli – ha scritto su Twitter Gaetano Manfredi – torna finalmente protagonista sullo scenario politico nazionale. Adesso possiamo partire tutti insieme per costruire la città del futuro. Un grande sforzo che deve mettere in campo le migliori energie della città. Ognuno deve fare la sua parte e io farò la mia”.

Di mezzo però c’è la promessa di 5 miliardi per le casse esangui della città partenopea. Tranchant il commento del giornalista Mario Lavia: “Se non ho capito male si fa una legge per dare soldi a Napoli così da convincere Manfredi a correre da sindaco”. Soldi dunque da mettere a disposizione di un candidato e di uno schieramento. Non sembra che gli interessi di Napoli siano al primo posto: al contrario pare che il “baratto” si sia reso necessario per poter in qualche modo rinsaldare il progetto di alleanza Pd-M5S che proprio con le prossime amministrative rischia di dimostrare tutta la sua fragilità.

Non si è fatto attendere il commento di Catello Maresca, il candidato civico che due giorni fa ha ufficializzato la sua discesa in campo: “Da un lato sono contento per la statura dell’avversario, dall’altro sono sorpreso dalle motivazioni, perché se l’ex rettore è riuscito a trovare 5 miliardi in 5 giorni siamo di fronte a Mandrake, non a Manfredi. Peraltro potrebbe essere una notizia positiva per la città, non ci credo tanto a dire la verità, però leggeremo”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.